10 Ottobre Ott 2018 1230 10 ottobre 2018

Meglio un’assicurazione sulla vita o un fondo pensione? Facciamo un po’ di chiarezza una volta per tutte

Le polizze vita e i fondi pensione hanno in comune una finalità: proteggere il futuro del risparmiatore e quello dei suoi cari

Rawpixel 626044 Unsplash
Unsplash

Una polizza vita o un fondo pensione vengono scelti come forma di risparmio per raccogliere oggi le risorse necessarie per far fronte a un bisogno di domani. Questo significa proteggere il proprio futuro, perseguendo una finalità previdenziale, anche se con strumenti e per esigenze differenti.Quale scegliere allora? Dipende dal bisogno che si vuole proteggere. L’assicurazione sulla vita è un contratto che viene stipulato con l'obiettivo di tutelare l'accadere o meno di eventi riguardanti la vita dell'assicurato, come per esempio la morte o l’invalidità, e i bisogni che ne derivano (assicurare un capitale alle persone care, garantirsi una rendita aggiuntiva per sostenere le spese).

Invece il fondo pensione è una forma di risparmio/investimento in cui i contributi versati uniti ai rendimenti ottenuti verranno erogati come pensione integrativa che si affiancherà a quella pubblica. La finalità principale quindi è quella di tutelare il tenore di vita anche da pensionati. Le assicurazioni sulla vita e i fondi pensione formano il secondo e il terzo pilastro del sistema previdenziale italiano affiancandosi a quello della pensione pubblica. Vista la rilevanza sociale perseguita godono entrambi di importanti vantaggi fiscali e tutele a protezione del risparmio”.

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire nel dettaglio tutte le caratteristiche e i vantaggi della delle polizze vita e dei fondi pensione

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook