20 Ottobre Ott 2018 0600 20 ottobre 2018

No, Londra non è la capitale dell’Inghilterra

Nonostante quello che dicono quiz televisivi e parole crociate, la questione è molto più complessa di come appaia. E richiede la fatica di andare un poco a ritroso nella storia

5956773291 0D0546ba4a B
da Flickr, di Glen Scarborough

Nonostante la cultura da quiz televisivo e da cruciverba suggerisca il contrario, Londra non è davvero la capitale dell’Inghilterra. Per essere precisi, è la capitale del Regno Unito. E non è la stessa cosa.

L’Inghilterra è, si può dire, un Paese senza un governo. Viene comunque governata, certo, ma in quanto componente del Regno Unito. A livello locale, poi ha tutte le istituzioni necessarie (città, contee, circoscrizioni) che funzionano senza problemi e mandano avanti la macchina amministrativa. Ma se il Galles ha come capitale Cardiff, con tanto di Parlamento, la Scozia ha Edinburgo e l’Irlanda del Nord può contare su Belfast, per l’Inghilterra la cosa che si avvicina di più è Westminster. Come è intuibile, anche questa stranezza solo inglese ha le sue origini nella storia contorta del Paese.

Nel 871 (sì, la si prende da lontano) il re inglese Alfredo stabilì la capitale del suo regno a Winchester. Passò qualche secolo, ci furono invasioni e infine arrivarono i normanni. Con loro la capitale, nel 1066, venne trasferita a Westminster, che però non era una città (lo divenne per breve tempo solo nel XVI secolo, e di nuovo nel 1963). È da quel momento che, in termini di capitale economica (ma solo economica), si impose Londra, che all’epoca era solo uno scalo portuale del Tamigi.

Insomma, i due centri erano vicini e crebbero allo stesso tempo, fino a inglobarsi a vicenda intorno al XVI secolo (e comprendendo anche i villaggi di Marylebone e Kensington). A livello formale, però, hanno continuato a rimanere distinti.

Londra diventa la City of London (il “miglio quadrato”), adesso quartiere degli affari e delle banche che gode di una legislazione e un governo interno, anche se sottoposto a quello della Greater London.

La City of Westminster è, invece, uno dei borough della Greater London. La sua conformazione attuale è il risultato di una ridefinizione fatta nel 1963, con l’intento di ridurre le suddivisioni amministrative (e per questo motivo comprende anche parte di St Marylebone e di Paddington) risulta perciò molto più ampia della sede originale del regno inglese.

Se viene sommata alla City, viene a formare la Greater London, quel territorio che viene chiamato, dall’uomo della strada, Londra. Cioè quella che nel 1707 è stata definita capitale del Regno Unito, facendo cessare l’esistenza di una capitale dell’Inghilterra.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook