Previdenza
27 Marzo Mar 2019 0600 27 marzo 2019

Il fondo pensione che ho scelto è quello giusto?

Se non si è soddisfatti delle condizioni e dei risultati del fondo pensione scelto, dopo due anni di partecipazione è possibile cambiarlo. Ecco come

Panorama_Linkiesta
Photo by Sid Leigh on Unsplash

Una volta aderito alla previdenza integrativa le caratteristiche personali dell’aderente, le condizioni applicate dal gestore e le performance del fondo pensione possono variare nel tempo. Trattandosi di uno strumento di risparmio di lungo periodo che offre la possibilità di contare su un risparmio sempre in linea con le proprie esigenze, il sistema di previdenza complementare, prevede la possibilità di cambiare nel tempo il gestore del fondo pensione e il comparto di investimento.

Quali sono gli elementi da valutare e come scoprire se il fondo pensione scelto è effettivamente quello più adatto? Una volta deciso di cambiare fondo pensione, come procedere al trasferimento?

Scopriamo su propensione.it, grazie all’esempio di Mirco, come trasferire la propria posizione di previdenza complementare presso un altro gestore.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook