1 Aprile Apr 2019 0946 01 aprile 2019

Ecco perché con la curva dei rendimenti americani si può prevedere una recessione

Negli ultimi 70 anni, l’inversione della curva dei rendimenti americana ha sempre anticipato l’arrivo di una recessione economica, in media 17 mesi prima. E il 22 marzo si è inclinata negativamente per la prima volta dopo il 2007

Wall Street Finanza_Linkiesta
Yana Paskova / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP
Yana Paskova / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP

Da 70 anni non sbaglia un colpo. Dal 1949 a oggi, l’inversione della curva dei rendimenti degli Stati Uniti ha sempre anticipato l’arrivo di una recessione economica. Lo ha fatto ne 1978, 1980, 1988, 2000 e 2005. Qualche mese dopo, l'economia ha incominciato prima a rallentare e poi a contrarsi. Ecco perché molti vedono con preoccupazione quanto è successo lo scorso 22 marzo: quando nella curva dei rendimenti americana le scadenze brevissime (da 1 mese a 1 anno) hanno presentato tassi di rendimento più elevati rispetto alle scadenze medio-lunghe (da 5 a 10 anni). Non accadeva dal 2007.

Vuoi sapere come fa la cruva dei rendimenti americani a prevedere la recessione economia?

Scoprilo su Risparmiamocelo.it

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook