esperimenti
21 Maggio Mag 2019 0600 21 maggio 2019

Imprese da premio Nobel: piegare un foglio a metà più di sette volte

Esiste un limite fisico? Pareva di sì, fino a quando una studentessa americana ha trovato un trucco. E ha raggiunto la ragguardevole cifra di 12 volte

foglio
da Youtube

Se si piega un foglio 50 volte, si arriva fino al Sole. Se lo si piega 103 volte, invece, lo spessore sarebbe grande come l’intero universo osservabile. È la legge della crescita esponenziale che lo decide. Ma, come è ovvio, al di fuori della teoria, ci si ferma molto prima. Il limite massimo per un normale foglio di carta, secondo studiosi e scienziati, si aggira intorno alle sette/otto volte. Di più, non si può.

O no? Alcuni hanno provato strade alternative. Qui hanno cercato di piegare il foglio per più sei volte usando una pressa idraulica, per dare più forza al piegamento. Risultato? Oltre al settimo non si va: il foglio esplode in mille pezzi.

La verità è che la soluzione per superare la soglia fatidica c’è, e l’ha trovata nel 2002 l’allora studentessa delle superiori Britney Gallivan, che ha dimostrato che, in un certo modo, si può raggiungere un limite massimo di 12. Non è molto semplice, né da fare né, soprattutto, da capire. La matematica all’interno della spiegazione si trova tutta nel video sottostante. Soprattutto, ha dovuto rinunciare a usare un foglio per motivi strutturali, ricorrendo a un lenzuolone della lunghezza necessaria per raggiungere il livello di piegamenti prefissato.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook