musiche
3 Giugno Giu 2019 0600 03 giugno 2019

Cantare in un coro fa bene alla salute del cervello. Anche se il coro è online

Sono i risultati di una ricerca condotta dall’University College of London: incontrarsi di persona o farlo online, quando si tratta di cantare insieme, non cambia molto. Anzi, chi si trova con amici conosciuti su internet si sente felice e soddisfatto allo stesso modo

coro-linkiesta
da Flickr, di Garry Knight

Bello cantare in un coro. Aiuta a socializzare, a vivere in compagnia e, soprattutto, a combattere lo stress. Ma cosa si può fare se nelle vicinanze non c’è nessun coro? Semplice: si canta online. Secondo uno studio condotto dagli scienziati dell’University College of London sarebbe la stessa cosa, almeno in termini di benefici per il cervello. Non serve vedersi di persona, basta cantare insieme.

Lo studio, condotto dalla ricercatrice Daisy Fancourt insieme al compositore Eric Whitacre ha raccolto le risposte di un questionario (anche questo online) diretto a 2.316 cantanti corali virtuali e ad altrettanti coristi “live” in giro per il mondo.

Risultato? Sono tutti felici di quell’esperienza, allo stesso modo. Conferma dell’antica massima di Aristotele secondo cui la felicità e l’uguaglianza sociale venivano sentiti di più nel momento in cui si condividono le esperienze creative. Ed è così anche per gli aspiranti coristi che vivono in zone isolate, prive di cori e di band musicali. Internet ha dato loro non soltanto un modo per esprimere la propria creatività, ma anche un legame con una comunità, virtuale quanto si vuole, con la quale condividono esperienze ed emozioni.

“È stato uno studio incredibile”, commenta Whitacre. “Le persone si sentono davvero legate attraverso questo tipo di connessioni”. Del resto, anche la forma “coro” ne risulta rivoluzionata. “Abbiamo scoperto che le comunità online si sono sviluppate anche per obiettivi che superano quelli iniziali, cioè il coro. Addirittura si sono creati legami tra persone che non si sono mai viste”.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook