l’appello
3 Giugno Giu 2019 1823 03 giugno 2019

L’ultimatum di Conte: “Lega e M5S tornino a collaborare”. Altrimenti saranno dimissioni

La dichiarazione del Presidente del Consiglio: “Se vogliamo andare avanti ci vuole leale collaborazione. Chiedo ai due leader della maggioranza una risposta chiara e rapida”

000 1H764V

«Ci dicano se intendono proseguire ovvero se preferiscono riconsiderare la propria posizione». È qui il fulcro del passaggio del discorso del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Un ultimatum, insomma, e una richiesta di chiarimento destinata ai due leader delle forze dell’alleanza gialloverde, perché rendano chiare le proprie intenzioni. Se vorranno proseguire con quella che lui definisce “Fase 2” del governo, che sarà determinata da riforma della giustizia e sbloccacantieri, il problema rientrerà. In caso contrario, ha aggiunto, è pronto a dare le dimissioni dal suo incarico.

Senza coesione, ha aggiunto, «risulta più difficile affrontare l’Europa».

Le numerose tornate elettorali hanno minato la tenuta della coalizione, «un cosa che, onestamente, non credevo».

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook