mancate fusioni
6 Giugno Giu 2019 0600 06 giugno 2019

Saltata nella notte la fusione Fca-Renault

Da una parte le perplessità del Governo francese, dall’altra l’ostilità di Nissan (partner Renault). Risultato: stanotte i vertici Fca hanno ritirato la proposta. Il primo gruppo automobilistico mondiale non nascerà

fca_renault

Sarebbe stato il primo gruppo automobilistico mondiale, con 15 milioni di auto vendute all'anno. Ma la fusione tra Fca (ex Fiat) e Renault, è stata fermata

La proposta è stata ritirata nella notte, hanno fatto sapere i vertici di Fca. La casa torinese americana continua «ad essere fermamente convinta della stringente logica evolutiva di una proposta che ha ricevuto ampio apprezzamento sin dal momento in cui è stata formulata e la cui struttura e condizioni erano attentamente bilanciati al fine di assicurare sostanziali benefici a tutte le parti».
Lo stop alla fusione sarebbe dovuto da una parte alla perplessità dei politici francesi (la Francia è azionista importante di Renault), dall'altra alla ostilità, che molti analisti avevano messo in risalto del socio giapponese, della Nissan.

Immediato il contraccolpo a Wall Street, dove il titolo Fca ha perso il 3,71% nelle contrattazioni after hours

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook