Letture spaziali
26 Giugno Giu 2019 0600 26 giugno 2019

50 anni dallo sbarco sulla Luna: ecco il libro da leggere per rivivere la magia di quel momento

Il 20 luglio 1969 l’Apollo 11 portava Neil Armstrong e Buzz Aldrin a mettere piede per la prima volta sulla Luna: “Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”. Così il libro “Imparare dalla Luna” ci regala di nuovo quella sensazione di ignoto (alla faccia del turismo spaziale)

Allunaggio_Linkiesta
Facebook

Il 20 luglio 1969 è la data storica della missione spaziale Apollo 11 che portò i primi uomini sulla Luna, gli astronauti statunitensi Neil Armstrong e Buzz Aldrin.

Per ricordare i 50 anni dell’allunaggio, torna utile riprendere in mano la recente ristampa di «Imparare dalla Luna» di Stefano Catucci, appena uscito da Quodlibet con una copertina leggermente ritoccata rispetto alla prima edizione del 2013 della stessa casa editrice.

Nella nuova copertina, scompare il nome Quodlibet (dal curioso etimo: «intorno a qualsivoglia cosa gradita, o piacevole»), sostituita dal suo logo, la figura nera ed elegante di Robert Walserche tiene in mano il cappello e l’ombrello, in alto a sinistra.

Il titolo dell’autore è in rosso. Sotto, nel classico Garamond e in nero, il nome dell’opera.

La fotografia, centrata ma spostata in basso, ritrae le tracce dell’uomo sul suolo lunare, mentre gli scarponcini dell’astronauta si allontanano dal cuore della scena. Si tratta dello stesso scatto della copertina originale, ma di dimensioni molto più ridotte.

I grafici hanno deciso di dare molto più spazio al bianco, caratteristico della casa editrice, stabilendo un senso di maggiore distacco rispetto a quanto si vede.

In effetti, il quadratino lunare ritagliato al centro del volume non sembra avere nulla di esotico: niente più che orme su un suolo desolato.

Continua a leggere su PangeaNews

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook