Soldi
5 Luglio Lug 2019 1555 05 luglio 2019

Ecco perché tenere i risparmi nei conti correnti è il peggiore investimento possibile

Alla fine del 2018 lo stock di liquidità detenuto dagli italiani era pari a 1.400 miliardi di euro tra conti correnti, depositi e biglietti cartacei. Ma anche se l’inflazione rimane bassa al target della Bce (2%) il patrimonio diminuisce di circa il 30% in vent’anni.

Moneyfarm_Linkiesta
Moneyfarm

A fine 2018 lo stock di liquidità detenuto dagli italiani era pari a 1.400 miliardi di euro tra conti correnti, depositi e biglietti cartacei (300 miliardi in più rispetto al 2008). L’inflazione è un fattore decisamente sottovalutato di cui non si può non tenere conto se si vuole proteggere e far crescere il proprio patrimonio. Con un’inflazione pari al target della Bce (2%) il patrimonio diminuisce di circa il 30% in vent’anni.

Continua a leggere su Moneyfarm

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook