Eventi
16 Luglio Lug 2019 0600 16 luglio 2019

Next Generation, una settimana all’insegna della tecnologia (e dei giovani talenti)

La rassegna Next Generation, giunta alla sua quinta edizione, si terrà dal 19 al 27 luglio a Giffoni Valle Piana. Realtà virtuale, stampa 3D, progetti per avvicinare le ragazze all’informatica e molto altro attendono i partecipanti. Soprattutto giovani

Tech_Linkiesta
Photo by Mimi Thian on Unsplash

La rassegna Next Generation, realizzata da Giffoni Innovation Hub, a sua volta promossa da Giffoni Experience, è arrivata alla quinta edizione. L’appuntamento è dal 19 al 27 luglio a Giffoni Valle Piana (SA). All’Antica Ramiera il 25 luglio è previsto il dibattito su “Competenze, talenti e trasformazione digitale: le policy nazionali dell’innovazione” con, tra gli altri, Valeria Fascione, Assessore all'Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania, il 24 luglio vi sarà una discussione su big data e giovani, mentre il 26 luglio sarà la volta della tavola rotonda dedicata a Blockchain e Media.

Per gli amanti del digitale e delle nuove tecnologie, Next Generation offre una novità, molto spazio sarà infatti dedicato alla realtà virtuale, con una sezione speciale ospitata dal Giffoni Film Festival. Sarà l’occasione per ammirare l’anteprima mondiale di Caravaggio, la mente ferita, prodotto da Apptripper e altre produzioni tra cui Le 4 Visioni dell'Aldilà di H. Bosch (dei Musei Civici di Venezia), Nuragica (di Sardinia Experience Coop), L'Incendio del Castello di Giusso (del Comune Di Sicignano Degli Alburni) e Un giorno nella vita di Ayan, un’operatrice di Save the Children.

Next Generation penserà davvero a tutti, per i bambini dai sei anni in poi sono previste infatti numerose attività, tra le quali laboratori di 3D Printing e di Elettronica, mentre per i maggiorenni, workshop su Interactive Storytelling, Social Impact, Open Innovation, Big Data e Crowdfunding.

Con IBM c’è l’intenzione di supportare il progetto NERD?, nato allo scopo di diffondere anche tra le ragazze l’interesse nei confronti di materie come l’informatica e la programmazione

Gli innovatori under trenta, lavoreranno invece a quattro progetti in collaborazione con Fondazione IBM, Fondazione Telethon e Toyota Motor Italia. Orazio Maria Di Martino, co-founder e coo, elenca le aree tematiche scelte per questo team. Si tratta di ricerca scientifica, tecnologia e automotive, che saranno alla base di iniziative spendibili all'interno dei mercati socio-creativo-culturali. Proviamo a capirne di più. Con IBM c’è l’intenzione di supportare il progetto NERD?, acronimo di Non è roba per donne?, nato dalla collaborazione fra IBM Italia e il Dipartimento di Informatica dell’Università la Sapienza di Roma, allo scopo di diffondere anche tra le ragazze l’interesse nei confronti di materie come l’informatica e la programmazione. Con Toyota Motor Italia, invece, il tema centrale è dato dalla mobilità sostenibile e al Giffoni Innovation Hub si tenterà di parlarne e di divulgare contenuti in maniera efficace, innovativa, veloce e semplice, soprattutto in riferimento ai diversi target di pubblico. Infine con Telethon, l’obiettivo è creare consapevolezza in classe tra i bambini o ragazzi del disagio vissuto dai coetanei affetti da malattie rare, provando a coniugare le tecniche dell’intrattenimento con strumenti educativi. Nei giorni previsti, il team coinvolto, grazie all’aiuto di tutor tecnici di Telethon, dovrà raccogliere informazioni sullo stato dei fatti, selezionare un ampio numero possibile di malattie rare più o meno diffuse e ideare dei contenuti in grado di aiutare le associazioni a promuoverne la conoscenza tra gli studenti nella scuola pubblica.

Per Luca Tesauro, ceo o co-founder, Giffoni Innovation Hub è “un'intuizione giusta, un’azienda che negli anni ha saputo conquistarsi un ruolo da protagonista sulla scena delle industrie creative e culturali. Creare format ed eventi in grado di coinvolgere le nuove generazioni, per consentirgli di esprimere il proprio talento, significa aggiungere un tassello al progetto di sviluppo imprenditoriale, sociale, culturale, innovativo e tecnologico del nostro Paese partendo dalla Campania.” Anche Antonino Muro, co-founder e account manager, esprime entusiasmo: "Siamo pronti ad ospitare i migliori giovani talenti dell’innovazione digitale e socio-culturale all'interno della rassegna Next Generation. Ragazzi e ragazze provenienti da ogni angolo del pianeta catapultati all'interno del mondo Giffoni chiamati a formarsi e acquisire nuove competenze lavorando insieme su progetti concreti destinati al mercato del lavoro.” Non ci resta che attendere l’inizio dei lavori e raccogliere altre informazioni sul sito web https://www.giffonihub.com/next-generation-2019/.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook