caldo
27 Luglio Lug 2019 0600 27 luglio 2019

Viva la tecnologia: ecco l’aria condizionata portatile, serve a rinfrescare il corpo sotto i vestiti

Il nuovo device non è ancora in commercio ma se supera la raccolta fondi necessaria sarà pronto per il 2020, in tempo per le Olimpiadi di Tokyo

aria-condizionata
da Youtube

Sappiamo che è un articolo al limite della pubblicità, ma vista l’ondata di caldo che ha colpito l’Europa – con punte incredibili in Francia e in Belgio – si è già più nell’ambito del servizio pubblico. La notizia è questa: è arrivata l’aria condizionata personale. E l’ha creata una enorme azienda giapponese di cui non si farà il nome.

Si tratta di una piccola scatoletta tascabile, più o meno delle dimensioni di uno smartphone. Venduta insieme a una particolare t-shirt, viene posizionato in un apposito taschino a metà delle scapole. E poi viene azionato con una app, che ne regola intensità e durata (il massimo sono 90 minuti).

A seconda delle esigenze, può rinfrescare o riscaldare.

L’idea è di finanziare la produzione di questo device attraverso una campagna di crowdfunding su una piattaforma specifica dell’azienda pensata per sostenere i progetti più off-track dell’azienda – ma che potrebbero avere anche grande successo.

Per ora, si è arrivati al 48% della cifra necessaria (che è fissata a 620mila dollari). Quando sarà raggiuta, il nuovo dispositivo sarà prodotto nel 2020, in tempo per le Olimpiadi di Tokyo.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook