uomo e animali
21 Agosto Ago 2019 0600 21 agosto 2019

Il trucco per tenere lontani i gabbiani? Basta uno sguardo deciso

Sempre più spudorati, sempre più aggressivi, i gabbiani sono diventati un problema. Eppure si lasciano intimidire da poco: osservarli con attenzione è la cosa migliore per tenerli a distanza

gabbiano
PETER PARKS / AFP

È tra le piaghe peggiori delle città di mare: il gabbiano è un uccello deciso, a volte aggressivo, pronto a rovistare nell’immondizia e, in alcuni casi, anche a strappare il cibo di mano ai passanti. In Inghilterra è un flagello: ci sono cartelli, indicazoni e avvertimenti di ogni tipo: “Non date da mangiare ai gabbiani”, implorano. “Attenti ai gabbiani”, dicono. Ma un po’ la gente disobbedsce, un po’ il gabbiano si impone con la sua personalità. Eppure, come si scrive qui, la soluzione a questo problema sarebbe semplicissima: per evitare che rubino cibo alle persone, basta guardarli.

È quello che è emerso da una ricerca dell’Università di Exeter, che ha esaminato il comportamento di 74 gabbiani e ha notato che, se la persona tiene lo sguardo fisso su di loro, la maggior parte non assalta il cibo. Alcuni lo fanno, ma con almeno 21 secondi di ritardo rispetto a quando non sono osservati. Altri addirittura battono in ritirata.

“I gabbiani sono spesso considerati aggressivi. Eppure durante il test è bastato guardarli con attenzione per intimidirli”, spiega Madeleine Goumas, che ha guidato la ricerca, e che lavora per il Centro dell’Ecologia e della Conservazione del Penryn Campus di Exeter. Chi l’avrebbe detto che sarebbe stato così facile?

Il risultato della ricerca, insomma, è incoraggiante. Almeno per chi si è visto la vacanza rovinata dalle continue incursioni di questi volatili spudorati.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook