4 Novembre Nov 2019 0600 04 novembre 2019

Consumi, gli italiani dicono sì agli acquisti ecosostenibili

Secondo l’ultimo Rapporto Coop il 61 per cento degli italiani è disposto a coniugare consumi e sostenibilità, ed è favorevole a una vera e propria riconversione delle imprese in chiave green. Ma nella maggior parte dei casi ancora i consumatori non riescono a tradurre questo intento in azione

Tendenze_Linkiesta
Photo by Annie Spratt on Unsplash

Quanti consumatori tengono conto nei loro acquisti delle attività di sostenibilità delle imprese? Nel dibattito più che ventennale sul rapporto tra consumatore e sostenibilità, alla domanda cruciale sulla disponibilità a spendere di più per un prodotto sostenibile, la risposta è nella maggior parte dei casi positiva. Salvo che poi nei corridoi dei supermercati la dichiarazione d’intenti non si trasforma in azione. I ricercatori e i marketers ne sono ben coscienti. E così sulla relazione tra sostenibilità e consumo si discute da anni, andando un po’ a tentoni. Le cose ovviamente stanno cambiando se, come avverte l’ultimo Rapporto Coop, il 61% dei consumatori italiani sono disposti a modificare le proprie abitudini d’acquisto per ridurre l’impatto ambientale.

Ma quanto sono disposti i consumatori a spendere di più per prodotti e servizi costruiti, distribuiti e comunicati con criteri di sostenibilità? E oggi quanti consumatori acquistano prodotti e servizi sostenibili. Quali. Di quali marche? E ancora: come praticano la sostenibilità nei comportamenti privati?

A queste e ad altre domande cerca di dare risposte Astarea nella ricerca multiclient su 3 mila individui rappresentativi della popolazione italiana, presentata da Laura Cantoni all’ultima edizione del Green Retail Forum.

Continua a leggere su TendenzeOnline

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook