Giornalismo in Street View
12 Maggio Mag 2011 1309 12 maggio 2011

Piccoli reality di strada, a Pittsburgh, Pennsylvania

La banda, i palloncini, le majorette, i coriandoli lanciati per aria. E poco più in là, persino un improbabile duello medievale, a suon di spade.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Pittsburgh, in Pennsylvania, è stato uno tra i primi luoghi al mondo fotografato su street view, nell'autunno 2007. Così quando l'automobile targata Google ha annunciato il suo ritorno in città, un anno dopo, gli abitanti del quartiere intorno a Sampsonia Way l'hanno accolta con entusiasmo, inscenando una gioiosa parata di strada. Qui sotto la ricostruzione dell'evento.

Quello di Sampsonia way, sebbene vecchio di due anni e mezzo, è tuttora l'unico caso al mondo di qualcuno che sia riuscito a prendere in contropiede Google street view.

Ma anche nella stessa Pittsburgh, nelle stesse ore, soltanto a poche decine di metri di distanza, qualcun altro veniva puntualmente googleduped: cioè ingannato, raggirato, dalla macchina fotografica di Google. Cosa ancora meno piacevole, se il tuo agire in quel momento assomiglia del tutto a quello di uno scassinatore d'auto. Poco importa che accanto a te (basta muoversi a sinistra) ci sia a sorvegliare (senza troppa premura, va detto) un uomo in uniforme.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook