Gesellschaft
20 Maggio Mag 2011 1443 20 maggio 2011

La base del Partito Democratico vuole De Magistris

Non ce n'è per nessuno. La base del Partito Democratico vuole De Magistris e lo fa a partire da una nota che ieri è comparsa su Facebook. La nota è cominciata a circolare sul gruppo che ha lanciato la mobilitazione online e che è desideroso di uscire dalla rete. Prima apparizione: il concerto che Vecchioni terrà a Napoli a supporto del candidato sindaco delle liste Idv, Napoli è tua, Partito del Sud e Federazione della Sinistra.
Il tutto nasce dopo che l'apparentamento tecnico non è andato in porto e si è fatta più viva l'ipotesi che vincendo Lettieri il Pd potesse prendere - oltre ai 5 sicuri - altri 4 consiglieri comunali. Il tutto in virtù del sistema elettorale che assegnerebbe il premio di maggioranza con il metodo D'Hondt.
I consiglieri in questione sono Leonardo Impegno, Emilio Di Marzio, Anniciello Mariano e Sannino Pasquale.
A questo punto la domanda che si pone la base è d'obbligo ed è alimentata da un - per quanto irragionevole ma pur sempre legittimo - sospetto. I 4 consiglieri non eletti del Pd potrebbero sperare nella vittoria di Lettieri con un solo fine: far scattare il personalissimo seggio. Il timore è che non si faccia di tutto affinché l'elettorato che li ha sostenuti venga mobilitato anche per il secondo turno
La base non vuole equivoci, non ci devono essere dubbi:

'"per questo che pretendiamo una scelta di campo netta che devono compiere i nostri parlamentari, i nostri consiglieri comunali uscenti, i nostri consiglieri regionali e sopratutto i quattro consiglieri comunali che verranno eletti solo in caso di vittoria di Lettieri. Loro più degli altri hanno l'occasione di dare un segnale forte, votare e far votare de Magistris significa votarsi contro, ma bisogna lanciare un segnale forte. Deve prevalere un obiettivo più ampio e generale, deve prevalere l'amore che abbiamo per Napoli. La base non tollererà risposte ambigue, questo è l'unico modo per cominciare una nuova storia e riconquistare la credibilità e la dignità perdute in questi mesi."

La base del Pd napoletana vuole una scossa.
Bene, che non si perda anche questa occasione

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook