Marta Calcagno
Blog Notes di Marta
15 Giugno Giu 2011 1850 15 giugno 2011

Mittelfest 2011-In Friuli sta per partire la ventesima edizione del Festival sull'identità culturale

Compie vent'anni il Festival italiano più eropeo: si chiama MittelFest, nome che subito evoca la Mitteleuropa, realtà socio politica formatasi con l'Impero austro-ungarico, e che, soprattutto, denota ancor oggi orizzonti culturali e sensibilità comuni a paesi anche tra loro molto diversi, come l'Italia, la Germania e la ex Jugoslavia. Dal 9 al 24 luglio a Cividale del Friuli si rincorreranno spettacoli teatrali, di danza e concerti musicali, oltre ad incontri ed iniziative eno gastronomiche, che permetteranno un autentico scambio e reciproco arricchimento tra i vari partecipanti, sacambio che avverrà sotto il tema-guida che caratterizzerà questa XX edizione: "Nazioni e identità". Furio Bordon presiede la sezione dedicata al "Teatro", Claudio Mansutti quella per la "Musica" e Walter Mramor quella della "Danza": "Il MittelFest è una finestra aperta su ciò che accade e vuole aiutare la cultura a crescere, sviluppando sinergie e collegamenti" dice Antonio Devetag, Presidente del Festival. Quest'anno partecipano alla rassegna anche nazioni non europee, come la Cina e l'Argenta, allargando così i confini dei paesi inclusi nelle giornate e quindi gli stimoli proposti. Si vedranno i lavori di personalità come Luca Ronconi (che il 9 luglio porterà "La Modestia", sul testo di Spregelburd, una cooproduzione del Piccolo, il Festival dei Due Mondi di Spoleto e il Santacristina Centro Teatrale). Dall'Italia anche Renato Palazzi, sempre per la sezione Teatro, questa volta come attore e non come critico, nella sua interpretazione di "Goethe schiatta", monogramma giocoso da camera di Thomas Bernard. Per la "Musica" da notare Lella Costa, che reciterà pagine di Liszt, accompagnata al piano da Roberto Plano. Mario Brunello con Marco Paolini, invece, affronteranno Schonberg in una rilettura musicale e narrativa. Anche l'ex assessore alla cultura di Milano Finazzer Flory sarà presente: reciterà la biografia di Gustav Mahler che sarà ricavata leggendo le sue stesse lettere e altri suoi scritti. Infine, per la "Danza", si vedrà l'anteprima nazionale de "La morte e la fanciulla" sulle note di Shubert per la compagnia del Balletto di Roma, o si esibiranno compagnie straniere i cui lavori difficilmente vengono ospitati in Italia, come quella Armena, l'Accademia di Danza di Pechino, e altre. Da non dimenticare il percorso di incontri a sfondo geopolitico, dove spiccano i nomi di Edward Luttwak, Lucio Caracciolo o Toni Capuozzo.

Cividale del Friuli, 9-24 luglio

www.mittelfest.org

Info. 0432-733966
Biglietteria. 0432-734316, www.greenticket.it

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook