Get Rock In Your Cloud
2 Luglio Lug 2011 1644 02 luglio 2011

Arriva l'app per controllare i figli alla guida

"Vai piano e torna presto". Quante volte ce lo saremo sentiti dire? Ora mamme e papà potranno anche sorvolare grazie a My Max Speed, una nuova app per Android che promette di rivoluzionare l'eterna battaglia tra genitori e figli sulle uscite motorizzate. A svilupparla gli americani di Iconosys, impegnati per missione nell'elaborazione di tecnologie mobili per la sicurezza e la tutela della privacy famigliare.

Il funzionamento di My Max Speed si basa su quel rilevamento posizione, ormai diventato proprio di ogni applicazione che si rispetti. Lo smartphone monitorato comunica le proprie coordinate con una serie di check-in a intervalli di cinque secondi. In questo modo, non solo si riesce a mappare il suo percorso, ma anche la velocità di crociera a ogni punto di rilevazione. Che siano sgommate o brusche frenate, insomma, le famiglie potranno seguire le azioni dei figli su un registro digitale aggiornato in tempo reale.

L'idea alla base della app è di Wayne Irving, CEO di Iconosys, non a caso padre di quattro ragazzi: «Nel lavoro ho sempre cercato di sviluppare progetti che potessero rispondere alla mie preoccupazioni. My Max Speed diventerà uno strumento concreto di controllo sui nostri cari». E se non ci fosse tempo per l'inseguimento live? Nessun problema. Quando il pargolo supera la velocità massima prefissata dall'utente, un messaggio comunica subito luogo ed entità della violazione. «Mio figlio non deve andare oltre i 120 km/h - aggiunge Irving -. Se viaggiasse a velocità superiore vorrei saperlo, soprattutto se fosse in auto da passeggero».

Visto il lancio recente, l'applicazione è disponibile su Android Market in versione gratuita con pubblicità, o a 4,99 dollari (3,44 euro) nella versione senza ads. A questo punto, dovete solo capire quanto vale la fiducia nei vostri rapporti famigliari.

On air: Kasabian - Test Transmission
Se doveste ascoltarla in auto, non fatevi coinvolgere. I Kasabian sono garanzia di piede pesante. Poi magari un padre o un consorte sta già rilevando la vostra eccitazione.
Dal testo: Test transmission / is calling me back home

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook