Accadde Domani
11 Agosto Ago 2011 0754 11 agosto 2011

"Siamo sul Titanic". E' l'escalation del panico. E ora, ci spiega il Giornale, si passerà dalla forbice alla scure.

"Dalle forbici alla scure". Bisogna dare atto a Feltri di dire come stanno davvero le cose. All'inizio il governo aveva tentato di scaricare la manovra di rientro sui governi futuri, ora si sa che dovrà usare la scure. Ce lo ricorda il quotidiano della famiglia Berlusconi. La patrimoniale secca non la vuole nessuno quindi si procederà contro le pensioni. Niente di nuovo sotto il sole.

"Il risveglio sul Titanic", scrive Massimo Giannini sulla Repubblica. Durissimo il commento: "Un governo senza storia, guidato da un premier senza vergogna, insegue un obiettivo senza speranza". Ma per Federico Rampini siamo ormai all'escalation del panico. "E' crollato il mito delle banche invincibili".

Esilarante. Anche Oscar Giannino, fondamentalista-liberista, si è accorto che la finanza è senza regole. Ma come? Il mercato non doveva regolare ogni cosa? Alain Touraine sostiene che la crisi ha distrutto tutto e che ci sarà un autunno caldo. Esplicita la Marcegaglia sulla Stampa dopo l'incontro con il governo: "Non abbiamo avuto risposte".

L'incertezza non risparmia nessuno, scrive Giavazzi sul Corsera. Ma nel Pdl si litiga già sulla patrimoniale, e Bossi torna ad alzare la voce sulle pensioni. E il Financial Times sostiene che per Berlusconi siamo all'ultima spiaggia. Ma dalle parti sociali c'è molta insoddisfazione per i pasticci del governo.

Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano scrive un editoriale piuttosto divertente sul ridicolo ministro Brunetta che soltanto l'altro ieri aveva detto: "Tutto a posto in tre mesi". Stupidaggini a parte, il Foglio è contro la patrimoniale ed è anche contro l'interventismo di Fed e Banca Centrale Europea.

Secondo il Sole 24 ore il mercato è drogato da troppa liquidità. Ma secondo Forquet il tempo delle parole è finito, bisogna passare ai fatti. E maurizio Belpietro indica una strada: "Vendere tutte le proprietà dello Stato".

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook