PAPAGENO - Incursioni nella musica d’oggi
8 Settembre Set 2011 1303 08 settembre 2011

Temirkanov incanta a MITO SettembreMusica

Milano e Torino pullulano di concerti, è cominciato MITO SettembreMusica, festival noto per la quantità, la varietà e la qualità delle proposte.
Inaugurazione con i due grandi direttori di Torino e Milano, Gianandrea Noseda e Daniel Baremboim, e due programmi imponenti: Ottava di Mahler al Lingotto, Semiramide di Rossini, Incoronazione di Mozart e Terza di Beethoven in Scala. Anche questa edizione (la quinta) si annuncia ricca di programmi interessanti e interpreti di prim’ordine.
Molto bello lo spettacolo di lunedì allo Strehler di Milano: Ornella Vanoni e Peppe Servillo hanno accostato canzoni di mala milanese e napoletana con un simpatico intervento di Jannacci junior e un commovente ricordo di Gaber; notevoli Federico Odling, Natalio Mangalavite ed Emanuele Smimmo - violoncello, pianoforte e percussioni.
Ieri e l’altro ieri, al Conservatorio di Milano, Yuri Temirkanov ha incantato il pubblico, eseguendo con la Filarmonica di San Pietroburgo Tchaikovski, Prokofiev e Rachmaninov. Straordinario.
Questa sera consiglio Schoenberg all’Auditorium San Fedele, ingresso libero, quartetti n.1 e 2 con il Quartetto di Cremona, alcuni Lieder eseguiti da Lorna Windsor con Alfonso Alberti al pianoforte, che suonerà anche l’op.11.
Fino al 22 settembre sarà divertente saltare da un genere all’altro esplorando luoghi più o meno noti in città: scopriteli su www.mitosettembremusica.it.
Vi lascio con una curiosa intervista a Temirkanov (alla Subterranean Homesick Blues di Bob Dylan)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook