Laboratorio Sicilia
25 Settembre Set 2011 1007 25 settembre 2011

Il pd regionale dice "si" alla primarie, ma non si sa fra "chi"

Venticinque minuti fa il segretario regionale del Pd siciliano, Giuseppe Lupo, ha scritto sulla sua pagina facebook:"La Direzione provinciale del Partito Democratico Palermo ha dato una grande prova di unità decidendo all'unanimità di svolgere le Primarie di coalizione per la scelta del candidato Sindaco, come già approvato dal Partito regionale lo scorso 19 giugno. Solo un Centrosinistra unito e forte può liberare Palermo". D'accordo, le primarie si faranno: ma con chi? Con Idv, SeL e il terzopolo? Solo con Idv e SeL? O solo con il terzopolo? Ciò non è ancora chiaro. Stando alle ultime dichiarazioni, Leoluca Orlando evoca le "primarie" ma le restringe ai partiti della sinistra, escludendo il Pd. La posizione di SeL è differente: "primarie sì, e vere, ma con Idv e Pd". Nel frattempo Davide Faraone, il "Renzi palermitano", e Fabrizio Ferrandelli dell'Idv, hanno iniziato a tapezzare la città di manifesti inequivocabili. Quelli di Faraone recitano così:"Davide Faraone, sindaco di Palermo". Macché primarie, la corsa è già partita, e, per dirla con Massimo D'Alema, per le "secondarie". Sciolto il primo nodo, ovvero "primarie sì", per il Pd non è ancora finita. E chissà come finirà.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook