Un pugno di mosche
1 Ottobre Ott 2011 1424 01 ottobre 2011

Land grabbing - che?

Il termine “land grab” - o: rapina delle terre - si riferisce ad "acquisizioni di terre effettuate:

• violando i diritti umani, e in particolare i diritti delle donne,

• ignorando il principio del consenso “libero, preventivo e informato” delle comunità che utilizzano quella terra, in particolare dei popoli indigeni,

• ignorando l’impatto sociale, economico e ambientale derivante dall’accordo, e l’impatto sulle relazioni di genere,

• evitando la conclusione di contratti trasparenti, contenenti impegni chiari e vincolanti sugli impieghi e sulla ripartizione dei benefici,

• evitando la partecipazione democratica, il controllo indipendente e la partecipazione informata delle comunità che utilizzano la terra”.

[Definizione adottata dalla “International Land Coalition” (ILC) a Tirana, Albania, il 26 maggio 2011 http://www.landcoalition.org/about-us/aom2011/tirana-declaration]

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook