Un pugno di mosche
11 Ottobre Ott 2011 2227 11 ottobre 2011

Weapon of Mass Destruction

Weapon of Mass Destruction? Ma sì che ricordo, era la storiella che Bush jr. e Tony Blair raccontavano al mondo per giustificare l'attacco a Saddam, vero? Proprio così.

E che vuol dire, WMD? Arma di distruzione di massa, vale a dire un'arma capace di uccidere indiscriminatamente una grande quantità di esseri viventi.

Ma sì certo, come le bombe atomiche. Esatto, Hiroschima e Nagasaki, rispettivamente 166.000 e 80.000 morti nei quattro mesi successivi ai bombardamenti dell'agosto 1945.

Ne è passato di tempo, meno male che non è successo più nulla di così eclatante. Ne sei sicuro?

Somalia, 2011. 1.850.000 decessi a causa della fame e altri 750.000 persone nel braccio della morte. Bambini in prevalenza. Ne muore uno ogni 6 secondi. Fatti i conti, 10 volte il numero delle vittime delle bombe atomiche in Giappone. Senza contare gli altri 11.000.000 di umani condannati a danni permanenti e malattie croniche, per la stessa causa.

Accidenti, 10 volte tanto! Vuoi dire allora che la fame è oggi una MWD? Ad esempio. La carestia è un evento naturale, la fame un crimine contro l'umanità. Parola di Olivier De Schutter, Relatore Speciale alle Nazioni Unite per il diritto al cibo.

Vuoi approfondire? Dai un'occhiata a

http://www.ilfattoalimentare.it/somalia-muore-bambino-ogni-6-secondi.-comunità-internazionale-indifferente.html

http://www.ilfattoalimentare.it/giornata-mondiale-cibo-16-ottobre-comitato-sicurezza-alimentare-rapina-terre-speculazioni.html

http://www.ilfattoalimentare.it/crisi-alimentare-africa-parlamento-europeo.html

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook