Laboratorio Sicilia
25 Ottobre Ott 2011 1150 25 ottobre 2011

Il manifesto Giavazzi-Alesina piace ai renziani

Tra un incontro con Zingaretti e uno con la figlia di Robert Kennedy, quella che ieri ha detto "rivedo in lui le stesse ide politiche di mio padre Bob", Renzi lavora con il suo staff alla kermesse che si terrà fra pochi giorni. "Non parleremo di coalizioni, di cose da addetta ai lavori, parleremo delle cose necessarie per rilanciare l'Italia, cose da mettere in atto quando una nuova generazione cercherà di risolvere i problemi causati da quella precedente", precisa "Matteo". Insomma la renzi-machine non vuole apparire l'ennesima correntina dell'emisfero democratico.

L'editoriale del Corsera di ieri a firma Giavazzi-Alesina, "le dieci proposte (a costo zero) per dare uno scossa all'Italia", è considerato la base di partenza della piattoforma economica renziana. Tant'è che il renziano Davide Faraone si è affrettato ad affermare:"Molte di quelle proposte le condividiamo ed emergeranno da dibattito di Firenze. Ho qualche perplessità su quelli che riguardano il mezzogiorno". Sulla stessa lunghezza d'onda un altro "renziano", l'attuale presidente del consiglio regionale emiliano, Matteo Richetti:"Alcuni spunti sono ottimi". Ad esempio:"Il contratto unico lo ritengo condivisibile perché non possiamo andare avanti con questa disparità di trattamento e di aliquota contributiva e di costo del lavoro tra precari e dipendenti. Certo, neanche io sono d'accordo se si fa tutto al ribasso".

Intanto è confermata la presenza di Arturo Parisi, "che probabilmente andrà al microfono della Leopolda per parlare del referendum sulla legge elettorale e sulla raccolta firme appena conclusa", come riferisce l'edizione fiorentina di Repubblica. Ed è confermata la presenza dell'attuale sindaco di Pollica, "successore di Andrea Vassallo un anno fa ucciso dalla Camorra".

Per il resto? Un dettaglio: Renzi parteciperà alla manifestazione di Roma del Pd del 5 novembre. "Febbre" permettendo.

giuseppealberto.falci@gmail.com

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook