Millelibri
28 Ottobre Ott 2011 0803 28 ottobre 2011

Che cosa leggo? Vediamo il booktrailer

Ne avevo sentito parlare, ne avevo anche visto qualcuno, ma non mi aveva dato nessuna sensazione e soprattutto non avevo pensato poi di acquistarlo. Di cosa sto parlando? Del booktrailer, questo nuovo modo di promuovere un libro.

E invece eccolo lì, il booktrailer di Alex. Più imprevedibile del suo aguzzino, il nuovo thriller del parigino Pierre Lemaitre. Un minuto di adrenalina, testi mescolati ad immagini con la tecnica del kinetic typography, che ripropone l'atmosfera angosciante del romanzo.

Queste le parole che vediamo scorrere: "Le strade di Parigi. Sono una donna di 30 anni. Chiusa in una gabbia, sono sola, nuda, prigioniera. Chi è e che cosa vuole questo aguzzino silenzioso? Il mio pensiero è uno solo: non voglio morire, non in questo modo, non ora. I miei muscoli si atrofizzano, le articolazioni si saldano... il rischio è di diventare pazza. Morire non è niente, ma attendere la morte...E questo è solo l'inizio. Perché io sono più imprevedibile del mio aguzzino. Non perdono e non dimentico, niente e nessuno".

http://www.youtube.com/librimondadori

Per realizzarne la campagna, Libri Mondadori ha scelto l'agenzia TheGoodOnes, la stessa che ha realizzato il lancio del libro di Margaret Mazzantini Nessuno si salva da solo .

Il libro dà il via così a questo nuovo modo di comunicare che anche altre case editrici stanno adottando come la Newton Compton Editori, con il loro canale dedicato ai booktrailer per promuovere i libri in uscita.

http://www.newtoncompton.com/booktrailer

Addirittura da nove anni il liceo Calini di Brescia ha creato il Booktrailer Film Festival, un concorso tra booktrailer prodotti dagli studenti per divulgare la lettura, che è diventato addirittura di interesse nazionale visto il nuovo modo di far accostare i giovani alla lettura.

http://www.booktrailerfilmfestival.it/bt/

Speriamo che questo dia nuova vita ai libri!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook