La fanfara frenetica
4 Novembre Nov 2011 1512 04 novembre 2011

THE GOOD FEELING di Christian McBride, bassista eccelso...


JAZZ
CHRISTIAN MCBRIDE
THE GOOD FEELING




Lo straordinario contrabassista Christian McBride ha un carnet di collaborazioni che pochi possono vantare..

Il bassista afroamericano è apparso in innumerevoli registrazioni con artisti del calibro di Milt Jackson, Roy Haynes,
Chick Corea, Herbie Hancock e Pat Metheny,ma anche Isaac Hayes,
Chaka Khan, Lalah Hathaway, Sting e il leggendario James Brown.

con Herbie Hancock

Il suono del suo contrabbasso è nitido e definito come quello di un sassofono
ma ha la timbrica scura e possente di un Jimmy Blanton redivivo..
Blanton, morto nei primi anni 40 poco più che ventenne, fu insieme
a Charlie Christian per la chitarra,
uno dei "velocizzatori" della tecnica del suo strumento,
ingombrante e "cumbersome " fino a pochi anni prima di lui.

McBride è il continuatore di questo Maestro sfortunato.
Ellington scrisse molto per luie non si rassegnò mai alla sua precoce scomparsa...

La moglie di McBride, Melissa Walker,
lo ha spinto a realizzare un suo vecchio sogno...
quello di suonare con un'orchestra grande..

In alcuni brani, sembrano risuonare le meravigliose partiture di Gil Fuller
per l'Orchestra di Dizzy Gillespie che, nel 1947, aveva realizzato
vere e proprie composizioni per Basso e orchestra.


Dizzy Gillespie Orchestra - One Bass Hit di aakira009

One Bass Hit e Two bass Hit , suonati dall'allora giovanssimo Ray Brown,
assomigliano molto ad alcuni brani del disco che Mc Bride ha realizzato...
Un disco profondamente radicato nella tradizione
delle orchestre di Thad Jones e Mel Lewis e di Duke Pearson.

In alcuni momenti il suo suono ricorda anche quello di Richard Davis,
un altro GRANDE bassista sottovalutato.




Questa è la sua prima registrazione che lo vede come leader di una big band,
in oltre 20 anni di attività.
Il l bassista ha sempre avuto un’intensa attività solistica che lo ha portato ad esprimere
i vari aspetti della sua personalità musicale senza mai tradire la grande tradizione del Jazz.


Questo album, pubblicato dall’etichetta Mack Avenue,
mette in luce un aspetto particolare del talento di Christian McBride:
quello di leader, arrangiatore e direttore d'orchestra della sua big band.

La prima incursione di McBride nel mondo delle big band risale al 1995,
quando gli fu commissionato dal Jazz At Lincoln Center la composizione di
“Bluesin 'in Alphabet City”
(brano presente anche in questo album) per l’orchestra di Wynton Marsalis.

Sting

In questo lavoro McBride è affiancato da musicisti eccellenti e suoi vecchi compagni di lavoro.

Christian McBride with Sting - Consider Me Gone from Mack Avenue on Vimeo.



«Il trombettista Freddie Hendrix è uno degli uomini di punta della big band, così come Frank Greene,
insieme ai trombonisti Michael Dease e Steve Davis.

Per la sezione sax ho scelto Steve Wilson e Ron Blake, che sono stati i sassofonisti dei miei ultimi lavori.
Dovevo avere quei ragazzi» spiega McBride. «Poi, una cosa che è sempre stata il 'tallone d'Achille'
di qualsiasi band che ho avuto durante la mia carriera è il ruolo pianoforte. Ma Xavier Davis ha fatto un lavoro fantastico».


Il repertorio di The Good Feeling comprende alcuni classici affiancati a brani originali dello stesso McBride.

I brani “When I Fall In Love”, “The More I See You” e “A Taste of Honey”,
sono impreziositi dalla performance della moglie, la cantante Melissa Walker.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook