Accadde Domani
1 Dicembre Dic 2011 1538 01 dicembre 2011

Nobel Eric Maskin: "Uno scenario senza l'euro? Non è da escludere".

Gli inglesi studiano scenari senza l'euro. È credibile? "Tutto è possibile in questa situazione. Fino ad ora tutti avevano sottovalutato il problema dell'indebitamento ora ci rendiamo conto che è il problema più drammatico. Uno scenario senza l'euro? Spero che sia irreale ma se avvenisse il dollaro resterebbe l'unica alternativa". Eric Maskin, premio nobel per l'economia non si tira indietro nel valutare la gravitá della situazione. E a differenza di un altro premio nobel è convinto che l'eurobond sia una buona idea "se la moneta europea vuole sopravvivere" Ed è convinto che prima o poi si farà. Al convegno dei nobels colloquia Maskin è tra i più corteggiati per la sua schiettezza.E la sua idea è che il principale ostacolo all'eurobond sia la politica. "L'errore si sottovalutazione del debito lo ha commesso soprattutto la politica, i governi europei e statunitensi che non hanno capito l'impatto che avrebbe avuto sull'economia reale. Certo, dice ancora Maskin, l'eurobond non può essere la bacchetta magica ma contribuirebbe all'integrazione europea, sarebbe un passo ulteriore verso l'integrazione". C'è chi pensa a un ritorno al passato, al protezionismo. "Sarebbe un gravissimo errore, fu proprio l'errore che alcuni Stati fecero per reagire alla grande crisi del 1929. Dalla grande depressione avremmo dovuto imparare qualcosa" Ma è possibile che l'Europa monetaria sopravviva a se stessa? " Lei ha messo il dito sulla piaga. No non è possibile se non si unificano le politiche fiscali. Di questo ne sono certo".

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook