Gengis
28 Dicembre Dic 2011 1644 28 dicembre 2011

Vite parallele

"Il Paese è in rovina. E lui non può scegliere. Solo obbedire. All'ordine straniero. Disobbedire è morire. Non resistere è la premessa della pacificazione. Della rinascita e dell'indipendenza future".

Vite parallele. Il Commissario Monti e il Maresciallo Pétain.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook