Gengis
19 Gennaio Gen 2012 1120 19 gennaio 2012

Liberalizzazioni. Ovvero la prima volta della Signora Gina.

Dice il padrone che andando a far spesa ha incontrato la Signora Gina. Mogia. Erano anni che sognava di togliersi un piccolo sogno, o anche solo uno sfizio. Le nozze d'oro col Signor Raimondo; e finalmente una vacanza. Niente. La crisi le ha rotto il salvadanaio; e con lui il sogno. Niente crociera, che forse e indipendentemente dall'eta' e' anche meglio. Niente viaggio in aereo, che lei non c'e' mai salita e sarebbe stata la sua prima volta e alla sua eta' ci teneva. Neanche a Roma dal Papa, che per non pagare l'albergo bisognerebbe far due notti in pullman e alla sua eta' forse non e' il caso. Pero' poi la Signora Gina ha sorriso. Perche', come le ha spiegato il Signor Raimondo, adesso arrivano le liberalizzazioni e ci cambia la vita. Non era sicura di aver capito bene; pero' il Raimondo era convinto, e lei percio' serena. Anzi, di piu'. Alla fine hanno deciso che per le nozze d'oro fanno picnic al parco. Pero' lei e' lo stesso eccitatissima. Sara' comunque la sua prima volta. Il Raimondo la porta in taxi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook