Mondo Calcio
11 Febbraio Feb 2012 1023 11 febbraio 2012

Il G20 del calcio

Quali sono i club più ricchi d’Europa?

Il quadro che emerge dall’ultima classifica stilata dalla Deloitte, la più grande azienda di servizi di consulenza e revisione del mondo, è quello di un’aristocrazia finanziara ben consolidata, che non avverte la crisi (volume d’affari di 4,4 miliardi di euro, più 3 per cento rispetto all’anno precedente) e che appare poco disposta ad accogliere new entries.

In testa alla Football Money League si ripropone per il terzo anno di seguito il “clasico” tra Real Madrid (479,5 milioni di euro incassti tra botteghino, diritti televisivi e area commerciale) e Barcellona (450,7 milioni). E immutate sono anche le posizioni che vanno dalla terza alla settima, dove si posizionano - nell'ordine - Manchester United (367), Bayern Monaco (321,4), Arsenal (251,1), Chelsea (249,8) e Milan (235,1), prima delle italiane.

La classifica della Deloitte, riferita alla stagione 2010/11, testimonia una leggera ripresa del calcio italiano, che oltre al Milan piazza tra le prime venti Inter (ottava con 211,4 milioni), Juventus (13esima con 153,9 milioni), Roma (15esima con 143,5) e - per la prima volta - Napoli (20esimo con 114,9).

Il predominio finanziario sul continente, tuttavia, resta saldamente in mani inglesi: sei delle prime dodici squadre più ricche giocano in Premier League.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook