Serena Cappelli
Non aprite quelle porte
5 Marzo Mar 2012 0752 05 marzo 2012

Kissinger, i maialini per baciarsi a distanza

Avete una relazione a distanza? Siete in viaggio lontani dal vostro amore? Siete stanchi delle piatte conversazioni via Skype e vi struggete al pensiero di non poter sfiorare le labbra della vostra metà?
Tranquilli, per tutti voi sono arrivati i Kissinger, i maialini per baciarsi a distanza.

La novità arriva da Singapore – già patria dei famosi adesivi per finestrini per appartarsi in auto in tutta tranquillità, presentati qualche settimana fa proprio qui su Linkiesta – e precisamente da un ricercatore universitario, tale Hooman Samani.
Trattasi, nello specifico, di due mini robot a forma di maialino, che permettono agli innamorati di baciarsi appassionatamente anche a chilometri e chilometri di distanza. Il nome deriva dalla fusione di kiss e Messenger, la nota chat, e la scelta del maiale non è casuale. Secondo Samani, infatti, il simpatico animale rosa è quello che meglio rappresenta la “focosità a distanza”, qualunque cosa essa sia.

Ma come funzionano i Kissinger? È molto semplice: basta collegare i due animaletti al pc e il gioco è fatto. A Milano, Luigi non deve fare altro che appoggiare le labbra sulla bocca del suo maialino e, magicamente, a Sidney, l’animale robot di Betty si metterà a vibrare, trasmettendole il bacio dall’amato.
Che dire? Buon divertimento!


 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook