Massimiliano Gallo
Mi consento
28 Marzo Mar 2012 1038 28 marzo 2012

Cari elettori, dimenticatevi le preferenze

Breve comunicazione. La legge elettorale prevista nella bozza Violante non prevede affatto il ritorno delle preferenze. Se non ho capito male, due saranno (sempre che la legge venga approvata, eh) le schede che troverete nei seggi: una per il sistema uninominale (con un solo nome per partito) e l’altra per il proporzionale con liste bloccate. E se vi lamenterete vi risponderanno che le preferenze non torneranno proprio perché vi rispettano: l’avete stabilito voi - voi corpo elettorale - eliminandole nel famoso referendum del 1991, quando Craxi vi invitò ad andare al mare. Come? È l’unico referendum rispettato in Italia? Scusate, non vi sento bene, siete lontani, sembrate la bambina della scena finale de La dolce vita.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook