Wolf's version
2 Aprile Apr 2012 1524 02 aprile 2012

pm a Fede, 'l'aspetto anche fino a mezzanotte'

Giovedì 29 marzo Emilio Fede, appena licenziato da direttore del Tg4, compone il numero della segreteria del sostituto procuratore Eugenio Fusco, senza consultarsi prima con i suoi legali, Nadia Alecci e Gaetano Pecorella. Fede chiede al pm di essere interrogato al più presto. "Se lei viene io l'aspetto anche fino a mezzanotte", è la pronta replica del pm. Fusco a sua volta chiama l'avvocato Alecci preannunciando la convocazione del suo assistito con la formula dell'invito a comparire. Alecci casca dalle nuvole, ma ovviamente, fa buon viso a cattivo gioco. Il venerdì 30 marzo a ora di pranzo gli uomini della polizia giudiziaria vanno nello studio Alecci a notificare il provvedimento. L'interrogatorio però slitta. Emilio Fede ufficialmente è fuori Milano, anche se nel bel mezzo del week end rientra in zona. Per la serata del sabato ha in agenda la cena ad Arcore con Silvio Berlusconi che lo aveva chiamato subito dopo aver appreso dell'imminente incontro tra il suo giornalista preferito e il pm.
> Dall'incontro Fede sarebbe uscito rassicurato sulla possibilità di continuare a lavorare e andare in video. Domenica primo aprile da contatti telefonici tra Gaetano Pecorella e Fusco nasce il rinvio dell'interrogatorio che era stato fissato per le nove del 2 aprile, lunedì. Non ci sarebbe più l'urgenza alla quale aveva fatto formale ed esplcito riferimento il magistrato nel testo dlel'invito a comparire, citando le notizie di stampa sul tentativo di Fede di depositare 2,5 milioni di euro in una filiale della Bsi di Lugano. In qiuesto modo si arriva a concordare l'appuntamento istruttorio per mercoledì 4 aprile, in un luogo diverso dal palazzo di giustizia. Per ragioni di riservatezza e tranquillità. Il pm è interessato a sapere se i soldi che Fede avrebbe cercato di portare in Svizzera siano almeno in parte quelli sottratti al fallimento personale di Lele Mora, inchiesta in cui il giornalista è da tempo indagato. Fusco almeno per ora non ha avuto contatti con i pm di Roma che hanno aperto un fascicolo per riciclaggio. Sono inchieste diverse e a maggior ragione prossono procedere parallelamente.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook