Fuoriserie
3 Aprile Apr 2012 1448 03 aprile 2012

La serie più bella degli ultimi 25 anni è The Wire, per il NY Times. E per voi?

Il New York Times ci ha provato, ma temo che il risultato lasci molti scontenti. Per il celebre quotidiano americano la serie più bella degli ultimi 25 anni è The Wire, incoronata regina indiscussa dei drama made in USA dopo aver sbaragliato in finale contro gli indimenticabili The Sopranos. Un derby in casa HBO, come ha prontamente sottolineato Alessandro Buttitta su Ed è subito serial. E non stupisce, sul favoloso mondo della HBO avevamo già parlato.

Un risultato che deriva da una lunga competizione che ha visto in gara diversi colossi della serialità televisiva: da Twin Peaks a Lost, da Mad Man a Breaking Bad, passando per Buffy, Six Feet Under e senza dimenticare The Shield, NYPD Blue, X-Files, My So-Called Life, The West Wing, Friday Night Light, Battlestar Galactica e Deadwood.

La classifica stilata dal New York Times

Onestamente il tentativo di razionalizzare e di conseguenza di stilare una classifica sui serial più belli mi ha lasciato perplessa. Mi sono chiesta quale risposta avrei dato io. E, a mia sorpresa, ho scoperto di non averne una. Mi trovo a dover decidere cosa tra passione e forma sia più importante. D'istinto avrei detto Lost o 24, perché mi hanno tenuto incollata (all'inizio per l'indubbio capolavoro, poi, con il proseguire delle puntate, per una sorta di "malata" affezione) dal primo all'ultimo episodio. Se, però, mi metto a riflettere riconosco che né l'una né l'altra sono capolavori immacolati. In termini di sceneggiatura serie apparentemente più superficiali come Desperate Housewives hanno la meglio. Non trovo poi nessuno show in grado di presentare una perfetta e dettagliata panoramica della varietà degli Stati Uniti d'America se non The Good Wife, nemmeno presa in considerazione nella classifica del NY Times. In termini di innovazione (o meglio di vera e propria rivoluzione del genere) Lost e Twin Peaks la fanno indubbiamente da padrona, ma anche Firefly ha saputo mostrare una veste innovativa (e, ahimè, ancora spero in una seconda stagione). Senza parlare dei procedural tradizionali (da Criminal Minds ai vari CSI), che hanno buttato le basi per un genere sempre in voga. E ancora Dexter, The Walking Dead, Spartacus, The West Wing, Prison Break hanno saputo raccontare qualcosa di diverso.

La verità è che i TV series addicted non amano una serie, le amano tutte e mettere ordine in questo caos di passioni, emozioni, storie e idee è difficile. Ecco che laddove non riesco, chiedo aiuto. Il New York Times ha detto la sua, proviamoci noi, insieme, a dire la nostra. Qual è per voi la serie più bella degli ultimi 25 anni? Tra chi vedreste la battaglia finale?

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook