Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
11 Aprile Apr 2012 1340 11 aprile 2012

Arriva il Papa e casa Pisapia diventa un ostello

Dal 30 maggio al 3 giugno prossimi Milano ospiterà Papa Benedetto XVI per l’Incontro mondiale delle famiglie.

Come degli ottimi padroni di casa ospitali, numerosi saranno gli interventi straordinari che saranno organizzati dal Comune di Milano in vista della tre giorni del Santo Padre. Tra gli altri, ci saranno: il potenziamento dei mezzi pubblici, i passaggi straordinari dell’Amsa per la pulizia delle strade e delle aree pubbliche, i presidi dei vigili… Finalmente potremo vedere (forse) più autobus per le strade come era stato promesso quando hanno alzato il costo dei biglietti a settembre scorso, tutto pulito manco passasse Mastro Lindo con la scopa leghista al grido maroniano di “pulizia, pulizia” e un sacco di vigili in giro in bici che però purtroppo avranno una libertà di circolazione piuttosto esigua, dato che potranno pedalare solo sulle piste ciclabili.

E dove lo mettiamo il milione di pellegrini che arriverà a Milano, al Principe di Savoia? Troppo monarchico; all’Armani Luxury hotel? Troppo modaiolo; al Town House Hotel? Troppe stelle (per la cronaca, sono 7)… quindi udite udite, tutti a casa Pisapia!!!

Il Primo cittadino meneghino si è offerto, a titolo privato, di ospitare una delle famiglie.

Tra le domande ai quesiti più comuni che si vedono nella sezione “accogli una famiglia” sul sito dell’organizzazione si legge:

Qual è il numero minimo di persone che devo accogliere?
Puoi accogliere anche solo una persona e se possibile almeno una coppia…

Per quanti giorni devo offrire ospitalità?
Per quanto ti è possibile in base alla tua disponibilità…

Ci sono dei requisiti minimi per poter accogliere?
È sufficiente garantire un’accoglienza dignitosa e sobria, anche un divano letto e un bagno comune sono sufficienti.

Devo dare le chiavi di casa agli ospiti?
Non è necessario…

C’è una indicazione di orari per l’uscita e il ritorno degli ospiti da casa?
Nei giorni del Congresso teologico-pastorale, l’inizio dei lavori è previsto per le 9:30, l’orario di rientro varierà in base al programma.

Devo assicurare i pasti agli ospiti?
No, ciascuna famiglia avrà in dotazione ticket restaurant per i pasti.

Meno male…perché ce lo vedete Pisapia che va in ferramenta a fare la copia delle chiavi, che dà una bella rassettata alla casa col mocio in mano, prepara la schiscetta e aspetta in piedi i suoi ospiti la notte come un qualunque genitore con i figli?

Peccato che Giuliano Pisapia e Cinzia Sasso abbiano solo il tetto coniugale da offrire, perché forse l’appartamento dell'Albergo Pio Trivulzio in questo caso avrebbe fatto comodo…

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook