Millelibri
17 Aprile Apr 2012 0809 17 aprile 2012

Il Salone del Mobile rende omaggio ai libri

Apre oggi la nuova edizione del Salone del Mobile di Milano. Oltre 2500 gli espositori presso la Fiera di Rho che sarà aperta fino al 22 aprile. Tante le aspettative, ma tanti soprattuto gli eventi per il Fuori Salone, con iniziative davvero interessanti. Una di queste si occupa proprio dei libri e si chiama "LibroCielo"

La città di Milano ha avuto due cuori, due luoghi che hanno contribuito a formare la sua peculiare identità. Il primo, l’antico bosco celtico, è stato evocato in piazza San Fedele, in occasione dei Saloni 2011, con l’evento “cuorebosco”. Al secondo cuore, quello romano, verrà reso omaggio dai Saloni 2012 con “librocielo”, installazione multimediale ideata – come la prima – da Attilio Stocchi, dedicata alle origini di Milano.

Il centro pulsante delle città romana era il foro, incrocio tra cardo e decumano, cuore commerciale, amministrativo e giudiziario della città. Nell’area dell’antico foro, tra Piazza Santo Sepolcro e Piazza Pio XI, dal 1609 è “incastonata” l’Ambrosiana, istituzione ideata e voluta dal cardinale Federico Borromeo, che ha saputo conservare l’antico passato, “custodendo le vestigia pittoriche e letterarie del mondo classico”.

librocielo” sarà un omaggio alla Milano romana, a quella Mediolanum che è stata capitale dell’Impero dal 286 al 402 d.C. ma soprattutto a quella paternità/patrimonio letterario che arriva a noi dal mondo antico.
Perché, dunque, non “dar voce” e “illuminare” realmente quella straordinaria quantità di testi raccolti nell’Ambrosiana che ha contribuito alla nostra crescita, al nostro “sapere universale”? E i libri potrebbero “illustrare” la particolare conformazione della città di Milano – all’Ambrosiana sono custoditi, fra gli altri, la prima rappresentazione planimetrica di Milano (in un codice di Galvano Fiamma) e il celebre schizzo di Leonardo da Vinci della Milano concentrica.

librocielo” è un evento-percorso all’interno dell’Ambrosiana. Un originale “cammino sonoro e di luce” che avrà come fulcri la Sala Federiciana e il Cortile degli Spiriti Magni. In questo tragitto i visitatori potranno vedere e udire “dialogare i libri fra loro”. Il cortile d’ingresso in piazza San Sepolcro – ingresso originario del primo nucleo della biblioteca – sarà l’inizio del percorso, con la statua del cardinal Federico Borromeo a far da “padrone di casa”.
Lo spettatore durante questo percorso si confronterà con un nuovo visionario mondo assistendo a immaginifici dialoghi di libri parlanti. E fasci di luce – quasi rimbalzi di voce – aiuteranno a comprendere le relazioni e i rapporti che si verranno a instaurare fra gli antichi volumi. La parola ai libri.


Progetto di Attilio Stocchi
Con Laura Trovalusci
Con la collaborazione di Laura Crespi ed Enrico Prato
Audio e luci: Volume srl
Allestimento: Way spa

17-22 aprile
Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana
Ingresso da Piazza San Sepolcro, Milano
Orari: 17 aprile dalle 20.30 alle 23.00, 18 - 22 aprile dalle 19.45 alle 23.00