Massimo Famularo
Apologia di Socrate
19 Aprile Apr 2012 0835 19 aprile 2012

Ancora sulla cazzata dei contanti

Volevo passare oltre e scrivere qualcosa di più costruttivo, però i molti commenti al pezzo in cui scrivevo che la tassa sui contanti è una cazzata mi spingono a tornare sull'argolemento. Seguono FAQ

D:La Gabbanelli ha provato a dare un contributo contro un problema reale, perché non discuterne invece di fare i saputelli?

Perché per quanto le sue intenzioni le facciano onore e siano assolutamente lodevoli una proposta o è fattibile o non lo è; o è utile o non lo è. Io ho chiaramente spiegato perché tassare i contanti non é fattibile nè utile alla causa. Se il termine cazzata ha urtato la sensibilità di qualcuno mi dispiace. Tuttavia continuo a considerarlo appropriato e a preferire dire quello che penso in modo chiaro e diretto.

D:Negli altri paesi le usano, pagare solo in elettronico è tecnicamente fattibile e comodo, perché non provare a rendere la vita più difficile agli e evasori?
1) se è ovvio che chi evade usi i contanti NON è necessariamente vero l'inverso: mai sentito parlare di persone (non solo immigrati) a cui un conto corrente o una carta di credito vengono negati o che non li hanno o non li voglion? Vi è chiaro i mezzi di pagamento elettronici, incluse le carte prepagate, hanno un costo? Che se è vero che esiston ottime banche on line a costo zero (io sono cliente di due) esistono e prosperano in italia tante banche che fanno pagare per i prelievi al bancomat e anche 200€ all'anno per la semplice tenuta di un conto corrente? Che se provate per legge a imporre a chi vende servizi di non applicare costi questi hanno risorse sufficienti per aggirare le disposizioni normative (quando non le ignorano deliberatamente)? Che i Italia certi pos si 'rompono di frequente' o accettano solo il bancomat?

2) Quelli che sono onesti e non si fidano dei sistemi elettronici, non li capiscono o semplicmente non li vogliono qualche diritto ce l'hanno? Che direste se per combattere la disinformazione e l'ignoranza imponessi la sostituzione di tutte le trasmissioni televisive esistenti con notiziari e documentari in inglese che io trovo utili e istruttivi? Tanto l'inglese lo sanno quasi tutti no? Chi non lo conosce è bene che lo impari o no? Mai sentito parlare di rispetto della libertà individuale?

3) Cosa risponderete a quell'onesto lavoratore dipendente che un mattina avrà bisogno di acquistare una biro per la figlia mentre il pos della cartoleria è rotto ed è correntista di una banca che fa pagare commissioni per il prelievo e ammette prelivi minimi di 50€ e dunque pagherà 15€ di tasse più le commissioni alla banca?

D:Ma perchè tassare i contanti colpirebbe solo i cittadini onesti?

Perchè se tassi prelievi e versamenti come suggerito da Report, non colpisci gli evasori che non fanno transitare i proventi delle attività in nero dalle banche onde evitare controlli. Se provi a imporre la tassa in altri modi ricadi nel problema a monte: lo stato italiano non è capace di individuare e sanzionare chi evade

D:Non si può provare a ridurre drasticamente la circolazione di contanti per rendere la vita più difficile agli evasori?

Si può, ma al prezzo ingiusto di vessare i cittadini onesti. Gli evasori potranno sempre percepire e spendere i contanti operando in un circuito parallelo.

D:Eliminare il contante del tutto?

Dal punto di vista pratico sarebbe una nuova regola: vietato il contante. Come fai a controllare chi non applica la regole? Metti un poliziotto alle calcagna di professori che fanno ripetizioni private, baby sitter e le badanti? Già in Italia l'applicazione delle regole è quello che è. Vigilare sul rispetto di questa avrebbe dei costi insostenibili. Per non dire di quanto sarebbe facile eluderla proprio con mezzi di pagamento elettronico (anche gli evasori possono usarli) o tradizionali. Più in generale se lo stato italiano fosse capace di far rispettare una regola del genere allora potrebbe far rispettare anche le normative fiscali esistenti e non avrebbe bisogno della nuova regola.

Dal punto di vista giuridico l'Italia fa parte di un unione monetaria, se la BCE stampa banconote da 500€ non puoi vietare che circolino nel nostro territorio e siano accettate come mezzo di pagamento.

D:Ma allora vincono gli evasori?

Finchè ci trastulliamo discutendo di proposte irrealizzabili o, al più inefficaci, e ci accaniamo ingiustamente contro i cittadini onesti sì gli evasori vinceranno sempre. Per punire seriamente l'evasione occorre in primo luogo volerlo e poi sarebbe il caso di ragionare su come semplificare e rendere più trasparente il sistema (in questo sì che i sistemi elettronici possono tornare molto utili). Per non parlare di una riduzione della pressione sui cittadini onesti, ma questa è un'altra storia...

@Massimofamularo

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook