Un pugno di mosche
14 Maggio Mag 2012 2027 14 maggio 2012

Land-grabbing, un segnale di speranza

Senti questa: l'11 maggio il ‘Committee on World Food Security’ (CFS) presso la FAO ha adottato 'The Voluntary Guidelines on the Tenure of Land Fisheries and Forest’. Sarebbe a dire? I 191 Paesi membri della FAO hanno concordato l'opportunita' di frenare la rapina delle terre prima che affligge le popolazioni più deboli nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS). E quindi? E' stato abbandonato il teorema della ‘World Bank’ e di varie istituzioni finanziarie (interessate), secondo cui i grandi investimenti sulle terre altrui sono meritevoli 'a priori' in quanto ‘per definizione’ associati allo sviluppo. In pratica? Sia gli investitori, sia le autorità che cedono i fondi devono garantire i diritti umani e civili delle popolazioni interessate. Quando? Bisogna attendere la ratifica delle Linee guida, percio' l'impegno a rispettarle, da parte dei singoli Paesi. Cioe'? UE, USA, Cina potrebbero ora decidere di promuovere l'effettiva applicazione delle Linee guida da parte dei loro 'partner' economici e politici. Lo faranno mai? La speranza, si dice, e' l'ultima a morire ... Vuoi saperne di più? http://www.ilfattoalimentare.it/rapina-terre.html http://www.ilfattoalimentare.it/fao-rapina-terre.html

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook