The Jerk
Bollito duro
22 Maggio Mag 2012 2228 22 maggio 2012

Il PD che gode per aver vinto da solo potrebbe chiamarsi "Partito Dildo".

dildo: giocattolo sessuale, spesso a forma di pene, utilizzato in genere per la masturbazione.

Che dispendio di energie mentali la prima volta che vidi le due lettere, P e D, come sigla di quel nuovo partito. Nuovo partito fondato da donne e uomini mai visti prima di allora sulla scena politica nazionale: Rosi Bindi, Massimo D'Alema, Walter Veltroni, Parisi (uno talmente autorevole che pensavo fosse il nonno di quella gran figa di Heater, a dire il vero), Rutelli, un Fioroni e un Follini (manco fossimo in una fiaba), Patrizia Toia (qui, fare ironia sul cognome, sarebbe facile come desiderare di prendere a dildate Sgarbi), e giù ancora di altri grandi nomi.

Con queste madri e questi padri, mi prefiguravo cosa potesse significare la D dopo la P. La mia immaginazione, focalizzata sulle loro facce e sulle loro parole, lavorava: Partito Deficiente, Partito Desolante, Partito Debosciato, Partito Disabile, Partito Disgrazia, Partito Disgregato, Partito Dispeptico, Partito Dinoccolato, Partito Discorde, Partito Demente, Partito Difettoso, Partito Demodè, Partito Decombènte, Partito Decesso, e così via.

Ma, quando da militante attivo, partecipai alle primarie - un po' festa, un po' farsa - capii quanto la mia visione fosse deforme, deprimente e disamorata (guarda un po', altri tre possibili nomi per la D!): il nascente, luminoso, glorioso partito non era altro che Democratico. Che bello. Che gioia. Che avvenire. Che novità, soprattutto.

E allora via, i padri e le madri della nuova creatura: giù tutti i freni inibitori. A rilasciare dichiarazioni enfatiche, a immaginare processi riformisti di ogni cosa, a cercare di piazzare in ogni anfratto organizzativo soldatini obbedienti, ciechi e impermeabili alla società cosiddetta civile. Perdendo poi anni a discutere se il PD fosse di centro-sinistra o di centrosinistra (io ancora non ci dormo la notte, perche non so se sono uno col trattino o senza, per la barba di Giannino!); se la collocazione europea del PD fosse coi socialisti o con chi cazzo; su quale fosse la forma partito del Pd o se il PD avesse, almeno, una forma; se era meglio Casini o Di Pietro (qui, in effetti, il dilemma ci stava alla grande).

Nel mentre Berlusconi rideva, vinceva e - parrebbe - scopava (con le giovinette, a quanto pare). Bossi vinceva, sputacchiava e - parrebbe - rubava (per i giovinetti, a quanto pare). Fini insiginificava. Casini, politicamente, sia chiaro, si prostituiva. Il PD, immancabilmente, perdeva. E, anche quando vinceva, alla fine si impegnava per perdere.

Intanto, con la finezza di un verro, il guitto Grillo (che, lo confesso, ho sempre amato alla follia prima che gli prendesse la fregola di fare il messia dei caruggi) sbraitava un po' di insulti contro tutti questi e un bel po' di cose di buon senso. E forse, un partito che si definiva democratico, questo bel po' di cose sensate le avrebbe scippate, masticate e digerite con proposte concrete. Ma questa è un'altra storia.

Arrivamo a oggi quando, vuoi perchè uno - forse - ha esagerato a scoparsi le fanciulline, vuoi perchè l'altro - forse - ha esagerato a rubare per i fanciullini, casca tutto in terra. E il PD, battagliando contro il Nulla di Nessuno (NN), vince. Il PD, ha ragione Bersani, ha vinto. Non ci son dubbi. Ma ha vinto contro NN.

Son rimasto di sale sentendo la tracotante baldanza - il cui apice lo ha toccato la Bindi con Polito, sic, Polito - con cui dirigenti, quadri, cornici, vetri e appendini del PD,a ogni livello, hanno declamato la gloria di questa vittoria, non mostrando alcun cenno di preoccupata riflessione per il fatto che hanno vinto con minoranze schiaccianti.

No, tutto il contrario. Tutti a godere come dei conigli in calore per aver vinto da soli. Allora ho capito (come sapete, son duro di cervice): il vero nome del PD non è Partito Democratico, bensì Partito Dildo. Ossia non più solo un partito chiuso e autocentrato, ma un partito autoerotico. Capace di godere da solo, immaginando, nell'estasi post trastullo di essere al centro del mondo. Ma, Democratici, occhio: il mondo reale, ai maneggi col dildo, preferisce ancora il vecchio e umano metodo del copulare. Svegliatevi, non godete troppo, perchè sennò qualcuno vi fotterà. E non sarà un innocuo dildo.

Burp

PS - so che ci sarà chi mi darà del qualunquista, populista, fallito, magari fascista. Ribadisco: io sono un untermensch. Scrivo idiozie che hanno lo spessore dei miei pensieri: basso, infimo. Non perdete tempo a insultarmi, quindi. Non attacca poichè. Se dovete sfogarvi, prendete un bel dildo. A quanto pare aiuta a godere.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook