Alessandro Da Rold
Portineria Milano
25 Maggio Mag 2012 1428 25 maggio 2012

Pisapia rassicura: “Nessuno vuole chiudere Ostello Bello”

In tutte le grandi città del mondo e d’Europa c’è una grande offerta di ostelli della gioventù. Lo sanno tutti i giovani che d'estate vanno in Spagna o in Germania in vacanza. Che di soldi in tasca ne hanno pochi e vogliono spendere pochi euro per una stanza. A Milano fino a tre anni fa ce ne era solo uno, disperso in zona San Siro. Poi è nato lo Zebra Hostel vicino alla Rotonda della Besana, quindi l’Ostello Bello, unica vera offerta a buon mercato nel centro del capoluogo lombardo a pochi passi dalle colonne di San Lorenzo.

Ecco, è notizia di oggi che l'Ostello Bello rischia di chiudere. Lo hanno annunciato gli stessi ragazzi sulla loro pagina Facebook. «Il Comune di Milano ci ha notificato l'avvio del procedimento per la chiusura di Ostello Bello, premiato a Dublino pochi mesi fa come secondo miglior nuovo ostello al mondo. 3 anni passati ad impazzire per rispettare assurde normative di ogni tipo non sono serviti. Alla 15° visita in 8 mesi pensano di aver trovato l'appiglio necessario. Noi rimaniamo qua. A lavorare con serietà, passione ed entusiasmo».

Ora di ostelli ne stanno nascendo un po' dappertutto, anche Bed&Breakfast, in vista dell'Expo 2015, ma anche per il prossimo appuntamento della Giornata Mondiale delle Famiglie. Segno che il vento sta cambiando, anche se l'offerta è ancora molto scarna, tanto che tutti gli ostelli sono sempre strapieni. 

L'Ostello Bello è nato quasi in contemporanea alla vittoria di Giuliano Pisapia contro Letizia Moratti. Fu il segnale, secondo molti, che qualcosa stava davvero cambiando in città, che finalmente Milano teneva il passo delle altre città europee. Insomma, che anche qui da noi per dormire in centro non servisse un mutuo o un stipendio da manager di azienda.

Ecco, da oggi tutto questo rischia di crollare. Finito. Travolto. 15 visite in 8 mesi, poi fanno pensare L’impressione è che un locale così a buon mercato, in una zona dove sorgono alberghi e locali di lusso forse poteva dare fastidio. A comandare a Milano sono ancora le lobby invece dei giovani? Siamo tornati ai tempi della Moratti? Che Pisapia ci smentisca, per favore. 

---------

Nel tardo pomeriggio del 25 maggio, il sindaco Pisapia è intervenuto e dalla sua bacheca di Facebook ha spiegato: “Niente allarmi. Nessuno vuole chiudere l'Ostello Bello, una delle esperienze più significative di imprenditoria giovanile che ci siano nella nostra città. Luogo non solo di ospitalità, ma anche di cultura, aggregazione e divertimento, che in pochissimi mesi è diventato punto di riferimento per tantissimi ragazzi e ragazze di Milano e di centinaia di giovani ospiti nella nostra città. Il Comune ha notificato oggi un rilievo della ASL. La risposta adeguata da parte di Ostello Bello potrà portare alla decadenza della sanzione”.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook