Vincenzo Barbagallo
Penso dunque clicco
1 Giugno Giu 2012 1139 01 giugno 2012

Berlusconi si mette a fare il grillo

"Se si continua così sarà difficile, ho idee pazze per la testa che per ora non voglio dirvi...". Ma, alla fine, una se la lascia scappare: "La nostra Zecca stampi l'euro...".

Assemblea del Pdl a Montecitorio. Il Cav annuncia idee pazze per il futuro del Paese: "Cominciamo noi a stampare l'euro con la nostra Zecca". Poi lancia un avvertimento ai vertici di Bruxelles: "Se la Ue non ci ascolta uscire dall'euro".

Proprio oggi Berlusconi in assemblea con il Pdl ha lanciato due o tre idee singolari, ma che tutto sommato non sono così originali poi. Stampiamoci l'euro con la nostra zecca oppure usciamo dall'euro se l'Europa non ci ascolta.

Se ben ricordate ci sono molte persone che gridano "usciamo dall'euro", ma uno spicca proprio perché in contrapposizione al Cavaliere. Si tratta proprio di Beppe Grillo, che qualche settimana fa tuonava da uno dei palchi in giro per l'Italia, per uscire dalla crisi occorre uscire dall'euro.

Molti hanno accostato Grillo a Berlusconi o Berlusconi a Grillo, almeno per diversi punti in comune. L'aspetto carismatico, il movimento che si fonda sulla persona e adesso la stessa idea in quanto a moneta unica?!

Sicuramente sono due cose diverse, che però a volte si avvicinano pericolosamente.

Fate il vostro clic

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook