Vincenzo Barbagallo
Penso dunque clicco
10 Giugno Giu 2012 2005 10 giugno 2012

"Tre morti per una figa di gas". Titoli troppo creativi.

Il titolo del quotidiano La Voce sulla tragedia di Conversano non lascia spazio a commenti ulteriori. Sta facendo il giro della Rete. Il titolo "Conversano: tre morti per una figa di gas" rimarrà negli annali delle gaffe più clamorose. D'altronde si sa, i giornali si chiudono alla notte. E la notte può capitare un colpo di sonno.

Ecco una breve lista di titoli, diciamo, strani che in questi anni hanno primeggiato nelle pagine dell'informazione italiana.

TROMBA MARINA PER UN QUARTO D’ORA (Corriere del Mezzogiorno, 1997)

DETENUTO CONDANNATO PER AVER DETTO “CARABINIERE” A UNA GUARDIA

SVALIGIATO NEGOZIO DI VALIGE

SI E’ SPENTO L’UOMO CHE SI E’ DATO FUOCO (Giornale di Sicilia, 1998)

PEDOFILIA: PENE FINO A 12 ANNI

SOLITA CONFERMA: IL FALLO DA DIETRO E’ DA ESPULSIONE (Corriere dello sport, 1998)

POMPINI A RAFFICA (N.d.A. Pompini ex giocatore dell’Ascoli, titolo della Gazzetta dello sport)

FA MARCIA INDIETRO E UCCIDE IL CANE, FA MARCIA AVANTI E UCCIDE IL GATTO (Corriere della Sera, 1992)

FERMATO, IN TASCA AVEVA 175 TARTARUGHE (Gente, 1993)

MULTA DI 160.000 PERCHE’ IL MULO E’ PRIVO DI LUCI DI POSIZIONE (Cronaca vera, 1995)

FERMI TUTTI: E’ UNA RAPINA! NON GLI CREDONO E LO PICCHIANO.

SORDOMUTO TENTA DUE RAPINE MA NON RIESCE A FARSI CAPIRE

DIVORZIATO FA CAUSA ALLA MOGLIE. VUOLE I TRENINI DEL FIGLIO

A questo punto viene da chiedersi se i titolisti ci sono o ci fanno.

Fate il vostro clic.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook