Da mamma a mamma: Take it Easybaby!
13 Giugno Giu 2012 2033 13 giugno 2012

Stasera la mamma esce con le amiche

Per raro che sia il vero amore, è meno raro della vera amicizia.
 François de La Rochefoucauld

Nella mia vita le mie amiche sono e sono state tanto, spesso tutto, fondamentali compagne delle mie gioie e dei miei dolori. Ho la fortuna e il privilegio di avere le stesse amiche da una vita e mi piace pensare che sia davvero merito nostro se siamo riuscite in 18 anni a non perderci, a non far sedimentare i rancori, a ritrovarci nonostante le differenze e i cambiamenti, a sceglierci e a preferirci anche se molte volte sarebbe stato più facile lasciarsi andare.

Diventare mamma ha avuto il grande pregio e allo stesso tempo il grande difetto di costringermi a fare i conti anche con questo aspetto della mia vita, così come con tutti gli altri. Un figlio nuovo, una vita nuova, nuovi pensieri e responsabilità ma anche antiche esigenze e stessi desideri, o meglio: una mamma è una donna e per essere felice, per esserlo davvero, ha bisogno di poterlo raccontare a una sua amica.
Dai diciamocelo, una donna senza amiche che cos’è?

Essere mamma ti obbliga a fare i conti con i tuoi affetti e ti sbatte in faccia fin troppo chiaramente a chi importa di te e a chi no. C’è chi dice che ognuno ama a modo proprio ma quando ti accorgi che le comunicazioni sono interrotte e che nessuno chiama più forse è successo qualcosa e non te ne sei accorta.
In realtà a me è successa una cosa diversa, da una parte c’ero io che “guarda davvero tu non puoi capire cosa vuol dire avere un figlio” e dall’altra parte forse c’è stato “lasciamola tranquilla, ora ha un bambino, figurati se le interessa fare le stesse cose di prima”.
(Si, portatemi a ballare!!!)
L’incomprensione tipo fra le neo mamme e le sue amiche di sempre è spesso proprio questa: la prima si sente sola e impossibile da aiutare, le altre non sanno davvero come aiutare e si sentono erroneamente rifiutate, non più “necessarie”.
E’ senza dubbio complesso perché, diciamocelo, c’è anche chi con la maternità si sente di essere improvvisamente entrata a fare parte del club delle mamme perfette anni 50 e che anche quando per miracolo avrebbe cinque minuti da dedicarsi non esce con le amiche senza figli o single perché “tanto ormai cosa vado a fare?”. C’è chi invece si sente incompresa, chi è talmente frastornata da non riuscire a parlare con nessuno figuriamoci con un’amica, c’è chi non ha voglia di chiedere aiuto alle vecchie amiche perché pensa che “in fondo dai ci dovrebbero arrivare da sole”. Quasi tutte le neo mamme in verità hanno un disperato bisogno di avere accanto le amiche di sempre, di essere coccolate e di essere riconosciute e riaccettate dal gruppo anche se non possono fare sempre le stesse cose di prima.
Non è facile però e noi donne siamo tremende a complicarci la vita. Spesso sono proprio le neo mamme a tagliarsi fuori, a negarsi il sollievo e il piacere di qualche momento con le amiche perché si sentono di non appartenere più alla vita di prima. (E invece si!!!)
Nel mio caso la maternità ha semplicemente fatto venire al pettine tutti i nodi: avendo molto meno tempo a disposizione mi ha obbligato a scegliere chi avevo voglia realmente di frequentare ma soprattutto mi ha aperto gli occhi e mi ha fatto vedere in maniera inequivocabile chi teneva a me e chi no.
Da quando sono diventata meno divertente, chi è rimasta al mio fianco? Chi ho continuato a pensare nonostante non ci fosse un secondo per vedersi? Chi mi ha fatto sempre capire che c’era? Chi mi ha aspettato nonostante i mesi di silenzio?
Chi ha preso in braccio i miei figli come se fossero i suoi? Chi li guarda con i miei occhi?
Il bilancio è stato disastroso, spietato, ma so che chi è con me, con noi, lo sarà per sempre.
Pretendo troppo? Non conoscete le mie amiche. Grazie ragazze.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook