Riccardo Puglisi
Una firma di tutto riposo
22 Giugno Giu 2012 0931 22 giugno 2012

Montezemolo: Italia Futura, querela presente?

Il giornale “La Voce Delle Voci” fa un’inchiesta sulle correnti che compongono Italia Futura e sulle sue fonti di finanziamento, tra cui spiccherebbero gli imprenditori Della Valle e Punzo, ma anche una società vicina a Cirino Pomicino. La notizia viene ripresa dal sito Dagospia, a cui giunge a stretto giro di posta l’annuncio di azioni da parte di Italia Futura verso l’autore dell’articolo (Andrea Cinquegrani) e verso chiunque lo riproduca. A vantaggio dei posteri, la lettera è riportata nella rubrica della posta del sito stesso.

A pensarci bene, la vera -e pochissimo carina- notizia è che Italia Futura minacci o attui querele nei confronti di un giornale. Dalla lettera che compare sul sito di Dagospia non si comprende nemmanco quale parte dell’articolo di Cinquegrani contenga “notizie del tutto prive di fondamento e dal carattere gravemente e deliberatamente diffamatorio”.

Si noti che il tema del finanziamento dei partiti politici (su cui peraltro ho lavorato) è uno dei cavalli di battaglia dell’associazione politica capitanata da Montezemolo. Quindi si può facilmente immaginare quanto il tema sia sensibile, e quanto interessi ad Italia Futura mantenere il proprio buon nome in questo ambito. Dall’altro lato, è cosa buona e giusta che la stampa faccia il suo mestiere di cane da guardia (watchdog) verso chiunque, ovvero anche verso i nuovi entranti nel fluido panorama politico italiano.

Mi sembrava di avere capito che Italia Futura avesse in mente una politica di stampo anglosassone, non solo dal lato del finanziamento privato dei partiti, ma anche nei rapporti con i mass media. Ebbene, una querela ad ampio raggio verso un giornale –fatta o soltanto annunciata- mi sembra invece un gesto che va in una direzione diametralmente opposta: un gesto poco elegante, inutilmente aggressivo, persino controproducente.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook