Nuovo Mondo
24 Giugno Giu 2012 2306 24 giugno 2012

Semifinali fra PIGS con un intruso in forte soggezione

Toh, chi si rivedono: i PIGS! Proprio loro, gli ultimi, gli sfigati, i bocciati da spread, rating e professoroni sono in semifinale, come nella migliore delle epopee social-sportive, ma con l’intruso a far la parte del cattivo. Già, perché per chi non lo sapesse i PIGS non sono i maiali in maiuscolo inglese, ma l’acronimo utilizzato dai cervelloni giornalistici della finanza internazionale per apostrofare i peggiori paesi dell’area Euro: Portogallo-Italia-Grecia-Spagna. In realtà in quella I rientrava più l’Irlanda che l’Italia, ma è colpa nostra l’averla calcisticamente eliminata e la Germania ha fatto il resto estromettendo la Grecia, così i PIGS questa volta sono un po’ più particolari e per noi anche più dolci. Da un lato ci saranno i paesi con il peggior debito pubblico (119% del PIL l’Italia, 83% il Portogallo ed il 60% la Spagna), con il più alto indice di disoccupazione (Italia 10%, Portogallo, il 15% e la Spagna il 24%), ufficialmente in recessione (-1,4% l’Italia, -2,2% il Portogallo e -0,4% la Spagna) al cospetto dei migliori, dei virtuosi, con tutti i dati in positivo, la disoccupazione sotto il 7%, ma ahi loro, sconfitti, umiliati, bastonati nel plebeo, sporco mondo del Calcio dal 1996 anno del loro ultimo successo in un torneo continentale per nazioni e che solo nel 2001 ha visto un suo club vincere la Champions League, poi solo sconfitte. Sconfitte brucianti, come quella nel 2006 in casa al Mondiale contro l’Italia, quella nel 2008 nella finale dello scorso Campionato Europeo, o come quella del lontano 2000 in Inghilterra quando i portoghesi, pur perdendo in semifinale si tolsero lo sfizio di umiliare i tedeschi per 3-0 eliminandoli al primo turno. Oggi si ritrovano fra le prime quattro d’Europa, tutte spostate al centro (o a destra), pronte a difendere i conti e le porte, ma quell’intruso con la G, soffre perché sa che neanche i padri-padroni europei dell’economia e della politica possono permettersi l’umiliazione bruciante di essere gli ultimi fra i terribili PIGS calcistici e fuori dall'Euro.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook