Rodolfo Toè
Iota
8 Luglio Lug 2012 1250 08 luglio 2012

Ebdomadaria Balcanica #2

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla settimana appena trascorsa nei Balcani e non avete mai avuto il coraggio di chiedere.

Bosnia Erzegovina

Si è aperto il diciottesimo Sarajevo Film Festival, l'evento culturale più importante del paese. La rassegna, cominciata il 6 luglio, durerà fino al 14. Tra gli ospiti, il calciatore Eric Cantona, Angelina Jolie, Victoria Abril e Bela Tarr.

A Srebrenica, questo 11 luglio, durante le commemorazioni di Potočari i Serbi residenti nella città hanno organizzato “i giochi di Petrovdan”, una manifestazione di sport e musica: indignazione nella comunità internazionale.

L'UE ha dichiarato che “una forte economia” sarà la precondizione necessaria per l'integrazione europea del paese.

Croazia

L'iniziativa popolare “I ja sam bio embrij” - anche io sono stato un embrione – ha annunciato la volontà di proporre un referendum popolare nel caso in cui il parlamento croato decida di approvare la legge sulla fecondazione assistita. Kresimir Miletić, capo dell'iniziativa, ha dichiarato: “le élite al potere stanno approfittando delle vacanze estive per far passare senza rumore una legge che mette in discussione il fondamentale diritto alla vita”.

Un summit sul futuro europeo della regione ha avuto luogo a Dubrovnik con il titolo “Croatia Summit 2012 – state building and the EU experience”. La Serbia ha deciso di boicottare l'evento in ragione della presenza di Thaçi, il primo ministro del Kosovo.

Il debito pubblico croato è salito ad un totale di 26 miliardi di euro alla fine del 2011, riporta Novi List.

Macedonia

Il governo Macedone ha approvato venerdì un pacchetto di misure per migliorare la collaborazione con la Grecia. I difficili rapporti tra i due paesi, dovuti principalmente alla scelta del nome dell'ex repubblica jugoslava, sono il maggiore ostacolo all'integrazione europea e atlantica di Skopje.

Montenegro

L'UE ha ufficialmente cominciato i negoziati di adesione con il Montenegro. Il processo però, fanno sapere da Bruxelles, potrebbe richiedere “parecchi anni”.

L'università turca “Ayidin” è interessata ad aprire una propria sede a Podgorica. Proprio la capitale montenegrina è stata colpita violentemente dall'attuale ondata di calore: per la prima volta in sessant'anni la temperatura è stata superiore ai 35 gradi per nove giorni di fila. Per i meteorologi ci sono stati 21 giorni “con temperature tropicali”.

Serbia

Ivica Dačić, candidato Primo Ministro, ha incontrato il membro musulmano della presidenza di Bosnia Erzegovina Bakir Izetbegović ed ha dichiarato che “una delle future priorità di Belgrado sarà il miglioramento dei legami tra i due paesi”.

Nel frattempo continuano le manovre per la formazione di una maggioranza di governo. Secondo delle fonti riportate da Balkan Insight, gli Stati Uniti starebbero premendo per estromettere il partito socialista di Dačić e ricomporre una maggioranza con il partito democratico di Boris Tadić, presidente della Repubblica uscente.

In Kosovo a Talinovac una coppia di Serbi che aveva fatto ritorno nel 2004 è stata assassinata. Quanto avvenuto ha riacceso i timori della minoranza Serba che ha chiesto la protezione della KFOR. I responsabili del crimine non sono ancora stati identificati.

Dopo un periodo di relativa stagnazione, gli investimenti Cinesi in Serbia dovrebbero conoscere un nuovo aumento, attratti dalla crescente disoccupazione e dai bassi salari nella repubblica.

Slovenia

Continua il feuilleton sulla possibilità di un bailout Sloveno. Il premier Janez Janša ha ribadito che il paese non ha intenzione di richiedere l'aiuto dell'UE per ripianare i debiti del settore bancario.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook