Italiani 3.0
20 Luglio Lug 2012 1732 20 luglio 2012

Inizia il Ramadan , il mese sacro per i musulmani.

Inizia oggi il Ramadan, il mese sacro di digiuno per i musulmani. Più di un milione e 200 mila i musulmani residenti in Italia che oggi si preparano all'inizio del Ramadan,  nel quale i fedeli digiunano dall'alba al tramonto, incominciato oggi.  Uomini, donne e adolescenti devoti ad Allah si preparano al loro mese di purificazione, preghiera, digiuno e assistenza ai bisognosi per rievocare il momento in cui l'arcangelo Gabriele rivelò e recito' il Corano a Maometto. Ma cos’è il Ramadan? Secondo il calendario musulmano (che è composto di 354 o 355 giorni, ovvero dieci o undici in meno dell’anno solare), è il nono mese dell’anno, che cade in un momento diverso dell’anno solare (quest’anno va dal 20 luglio al 19agosto) e obbliga i fedeli alla rigorosa osservanza del digiuno diurno.  Inoltre quest'anno, i musulmani praticanti dovranno rispettare dall'alba al tramonto per un tempo maggiore  rispetto al consueto. Infatti , dopo 33 anni, il Ramadan  cade nel periodo estivo, imponendo il digiuno per 15 ore di luce, a dispetto delle 7-8 invernali. Nel corso del mese di Ramadan i musulmani praticanti (circa il 99% digiunano) devono astenersi, dall’alba al tramonto, dal bere, mangiare, fumare e dal praticare attività sessuali.  Quando tramonta il sole, dopo la preghiera del maghreb, il digiuno viene interrotto con un dattero come fece il profeta . Durante il mese del Ramadan i fedeli si recano a pregare in moschea: alle cinque preghiere giornaliere si aggiunge una speciale preghiera notturna . La fine del Ramadan viene festeggiata con una festa chiamata ID. In Italia ci sono solo cinque moschee costruite secondo i canoni" islamici" , a Roma la più grande d'Italia e d'Europa e' l'unica regolamentata e riconosciuta dalla stato Italiano. Venne Costruita  negli anni '70, fu' visita da ben 3 presidente della repubblica:  Sandro Pertini nell'84, Oscar Luigi Scalfaro nell'97,  fino ad arrivare alla visita del presidente Napolitano più recentemente . Le altre  strutture adibite a luoghi di culto distribuite nel territorio nazionale  sono quasi 800 (magazzini, garage, capannoni principalmente).  Questo , tuttavia rende tutto ciò (controllo e sicurezza ) molto più complicato e difficile, rendendo anche pericoloso per la stragrande maggioranza dei fedeli che nulla hanno a che fare con fondamentalismi,integralismi o estremismi  poter frequentare e pregare senza trovarsi a che fare con "cattivi maestri". Urge una legge nazionale che regolamenti le moschee in Italia con un registro degli imam che siano riconosciuti dallo stato italiano , che permetta anche ai fedeli musulmani di donare 8x1000 (l'islam infatti e' l'unica religione a cui non si può donare e questo impedirebbe finanziamenti  poco chiari )  e dove la parola "sicurezza" non sia uno slogan di qualche becero leghista per negare un diritto o giocare sulla "paura"del diverso  , ma la condizione primaria  affinché si possa convivere civilmente e pacificamente  con la seconda religione monoteista piu' importante al mondo. Che questo Ramadan possa essere un momento di riflessione, di solidarietà, di serenità, di autocritica' verso noi stessi cercando di migliorarci interiormente ed esteriormamente favorendo un dialogo interreligioso di rispetto verso le altre religioni. Ramadan Mubarak a tutti i lettori del linkiesta di fede musulmana

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook