Daniele Buzzurro
Mad Web
20 Luglio Lug 2012 1235 20 luglio 2012

TwitterMinkia - #maccosa ?!?!?!!!!!

Potete usare questo hashtag come vi pare, ma secondo me la cosa più saggia è twittare una cazzata e aggiungerci #maccosa

Fine ultimo (continuo io al posto del creatore delle poche righe precedenti): entrare nella top trend di Twitter.

Ma di chi sto parlando?

Di tutti coloro che - molto spesso catalogabili nella famiglia dei TwitterMinkia (o TTminkia che dir si voglia) - organizzano delle vere e proprie azioni di massa su Twitter al solo scopo di arrivare là, dove nessun'uomo è mai giunto prima.

Come indicato già giorni fa da Caterina Policaro (che ringrazio) nella sua page, infatti, queste persone si organizzano attraverso gruppi Facebook, utenti Twitter e via dicendo, e i loro fini sono i più svariati: protestare verso il troppo spazio assunto dai Vip nel cinguettio, protestare sui referendum, protestare, protestare, protestare, protestare ... insomma, protestare!!!

La protesta è fine a se stessa, e si traduce in un attacco diretto e sfrontato al soggetto scelto come potenziale vittima, oppure in un abbinamento ad alcuni concetti di un hastag comune che possa dare forza e visibilità a chi lo mette e lo usa.

Potete usare questo hashtag come vi pare

racconta infatti uno dei leader del gruppo, della serie: non importa di cosa si parla, non importa come se ne parla, basta che si arrivi in alto.

Attenzione quindi a dare credito, seguire o semplicemente a fidarci sempre e comunque degli hashtag che troviamo su Twitter, perchè sovente non sono un prodotto naturale, molti sono costruiti ad arte e tantissimi non hanno nessun'altra ragione di esistere se non quella di entrare nelle già nominate top trend twitteriane.

#Maccosa?!?!?!!!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook