Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
26 Luglio Lug 2012 1422 26 luglio 2012

Carlà, "quelqu'un m'a dit" che tu lasci Sarkozy!

Il sogno di molte ragazze più o meno giovani è quello di avere accanto a sé un uomo con un certo carattere, possibilmente bello (ma non è necessario) e, soprattutto, potente. Il sogno del principe azzurro, insomma, che nei tempi moderni non arriva più in sella al cavallo bianco, ma ben seduto e saldo su una poltrona importante, economicamente e politicamente.

Si può sempre contestare che il denaro non fa la felicità, che il potere non è tutto e via discorrendo, ma parliamoci chiaro, chi non vorrebbe trovare un marito che ti fa vivere una vita da favola???

Chi può venire in mente parlando appunto di una donna che ha perseguito il sogno di innamorarsi del suo principe azzurro, fino a farlo diventare realtà con un matrimonio lampo dopo tre mesi di frequentazione e una figlia appena nata?
Carla Bruni, e chi altro?

Dopo una carriera lunga e proficua e una lista di mariti e flirt più o meno reali, Carla ha trovato l'amore con Nicolas, tre mesi e via col matrimonio. Per diventare ancora più francese di quanto non lo fosse già, Carla divenuta Carlà ha anche detto che si vergognava di essere italiana, dopo una delle tante gaffes di Berlusconi, altro potente ma giudicato evidentemente non all'altezza degli standard della ex-first lady di Francia.

E sarebbe proprio quel prefisso “ex” il motivo che starebbe spingendo la ex first lady a mollare il suo ex marito, nonché ex Presidente di Francia.
Insomma, due lettere che stanno portando, secondo quanto si rumoreggia in rete, la bella Carla verso altri lidi.
Tre mesi di fidanzamento, 4 anni di matrimonio, una figlia possono finire in due lettere?

Povero Sarkò, trombato alle elezioni, trombato dal suo partito che sceglierà con tutta probabilità un altro leader, con le inchieste sui finanziamenti illeciti che non gli fanno dormire sonni troppo tranquilli… ora anche la moglie che lo lascia?

Eh no, cara Carla, mollare il marito quando è sceso dal carro dai vincitori, anzi forse è meglio dire che ce l'hanno buttato giù, è una cosa talmente ovvia da risultare inaccettabile… è la lapalissiana! Banale come il capo che lascia la moglie di lungo corso per una squinzia sgallettata, scontato come Ridge che lascia Taylor per Brooke… Stavamo assistendo ad un bel film, invece improvvisamente siamo finiti nella peggior soap-opera sud-americana!

Dov'è finito il “vissero felici e contenti???
Hai voluto la bicicletta, e mo’ pedala, in salute e malattia, in ricchezza e povertà… con o senza Eliseo!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook