Jacopo Tondelli
Post Silvio
2 Agosto Ago 2012 1717 02 agosto 2012

Le sorelle di Zuckerberg lavorano in aziende concorrenti. In Italia sarebbero ai vertici di Facebook

Dopo Randy, anche Arielle. Le sorelle di Marc Zuckerberg escono dal perimetro di Facebook: la piccola Arielle, dopo la vendita della società per cui lavorava, finisce addirittura alle dipendenze di Google, il gigante concorrente di quello fondato da suo fratello.
Potere della Silicon Valley. Non è difficile pensare a tutte le italiche dinastie: ai nipoti del fondatore che fanno i capi dell'azienda fondata dal nonno; alle figlie del patron, che trattano una rendita per sempre ai danni dei piccoli azionisti. Gli esempi sono tanti, mi fermo per non fare torto a nessuno. La storia degli Zuckerberg borthers, però, non perdiamocela. È istruttiva. 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook